Insigne ritrova Pandev 6 anni dopo

insigne
© foto www.imagephotoagency.it

Lorenzo Insigne e Goran Pandev hanno difeso entrambi i colori del Napoli nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014

Oggi Lorenzo Insigne è uno dei leader tecnici del Napoli, ma 6 stagioni fa era una “matricola” alla ricerca della consacrazione in massima serie dopo la splendida annata, in B, col Pescara. Ritornò a Napoli nell’anno in cui c’era da raccogliere la pesante eredità di Ezequiel Lavezzi, passato al Paris Saint Germain. Ma, fortunatamente, c’era Goran Pandev a fargli da “chioccia”. L’esperienza del macedone, come svelato da La Gazzetta dello Sport, fu fondamentale nella sua prima stagione in A.

Nell’ultimo anno di Walter Mazzarri a Napoli, Goran rivelò a Lorenzo i segreti del ruolo di seconda punta, facilitandolo nell’inserimento nell’undici titolare. E, caso volle, che il primo gol del numero 24 arrivò, in Napoli-Parma, proprio su assist dell’attuale calciatore del Genoa. Un segno del destino oppure la trasposizione in campo di quanto accadeva nel centro sportivo di Castel Volturno. Quasi un passaggio di consegne da Pandev ad Insigne, perchè se nel 2012/2013 fu il macedone a partire tra i titolari in 25 occasioni, nella prima annata di Benitez in terra partenopea accadde allo scugnizzo di Frattamaggiore. Domani si incontreranno di nuovo, sul prato verde dello stadio San Paolo e si abbracceranno proprio come fanno un maestro ed un allievo.