Connettiti con noi

Azzurri

Italia, Capello: «Jorginho da Pallone d’oro. La Spagna ci darà opportunità per segnare»

Pubblicato

su

Capello

Fabio Capello ha parlato in vista della semifinale di Nations League tra Italia e Spagna

Fabio Capello, storico allenatore italiano, in una intervista al Corriere dello Sport ha parlato in vista della semifinale di Nations League tra Italia e Spagna.

ITALIA-SPAGNA – «Non so se sarà più dura ma mi aspetto dei fastidi. Il loro calcio ci ha spesso creato delle difficoltà. E non credo che il copione della partita sarà tanto diverso. La palla la terranno loro. Ma se siamo bravi in difesa abbiamo buone possibilità perché la Spagna, che ha tante assenze importanti, di lascerà delle opportunità per segnare». 

RESTARE SUL PEZZO – «Con il Mondiale alle porte l’importante è conservare l’umiltà, la voglia di sacrificarsi, l’allegria. Con questi presupposti abbiamo vinto. E ora non dobbiamo adagiarci. Confermarsi ad alti livelli è sempre difficile».

PROBLEMA IMMOBILE «Non credo, Immobile è bravo, lotta, apre spazi per i compagni. Certo non riesce a esprimersi ai livelli della Lazio. Questione tattica? Questo e un problema relativo. Credo sia più un discorso di pressione psicologica di velocità del gioco a livello internazionale». 

JORGINHO PALLNE D’ORO – «Senza dubbio. Non solo perché ha vinto tutto ma anche perché nelle vittorie è stato determinante. Nel 2021 non vedo giocatori altrettanto decisivi». 

SERIE A – «Mi aspettavo un Napoli cosi pronto. Osimhen ha forza ma con i piedi può ancora migliorare molto.  La Juve è già fuori dalla corsa scudetto. Recuperare punti su tante squadre è complicato».