Connettiti con noi

Hanno Detto

Eriksson: «Sarri? Nel calcio bisogna usare logica. I giocatori devono giocare al posto giusto»

Pubblicato

su

Eriksson

L’ex allenatore della Lazio, Sven-Goran Eriksson, ha detto la sua sulla Lazio e le differenze fra Sarri e Inzaghi

Sven-Goran Eriksson ha parlato ai microfoni de Il Messaggero della Lazio. Le sue parole:

LAZIO«La guardavo sempre quando c’era Inzaghi. Con Sarri mi aspettavo un altro gioco. Non è adatto il 4-3-3 con i calciatori a disposizione. Si parla sempre di tattica ma contano i giocatori e farli giocare nella posizione a loro congeniale. Nel calcio bisogna usare una certa logica. Un allenatore deve sempre cercare di esaltare le caratteristiche dei suoi giocatori».

SERIE A «Ho visto Roma-Juventus e non capisco cosa stia succedendo ai bianconeri con quella rosa pazzesca. Inter e Milan le squadre più forti, Napoli in seconda fila».

INZAGHI«Assoolutamente si, mi aspettavo potesse rendere bene anche lontano da Roma. Alla Lazio ha fatto un grande lavoro e doveva fare il salto. Se mi avessero vent’anni fa, mai avrei pensato a lui come allenatore, ma sono felice di questo. All’Inter può vincere lo scudetto».

ADDIO«A distanza di anni resta un mistero inspiegabile ma nel calcio può succedere quando perdi le motivazioni. Basti vedere adesso la Juventus. Se mi chiamassero verrei di corsa in Serie A».