Lazio-Inter, Spalletti non parla: lascia il palcoscenico ai giocatori

Iscriviti
spalletti
© foto www.imagephotoagency.it

Alla fine di Lazio-Inter, Luciano Spalletti ha deciso di non parlare e di mandare i giocatori in sala stampa al suo posto: ecco spiegato il perché

Luciano Spalletti ha deciso di lasciare la scena ai suoi giocatori dopo Lazio-Inter. Il tecnico dei nerazzurri non si è presentato in conferenza stampa né in zona mista allo Stadio Olimpico, ha preferito tenersi da parte e far parlare i calciatori. Così si sono avvicinati ai microfoni dei giornalisti Andrea Ranocchia, Samir Handanovic, Miranda e Matias Vecino. Soprattutto Ranocchia è stato il primo a presentarsi in sala stampa, ancora vestito con la divisa con cui era in campo. Quando gli sono stati chiesti lumi sulla sua presenza al posto del mister, Ranocchia ha risposto in maniera piuttosto sorpresa: «Non so, mi ha detto che dovevo parlare io». E così la ribalta se la sono presa i giocatori, che hanno riportato l’Inter in Champions League al termine di novanta minuti incredibili e di una vittoria molto sofferta.

Probabilmente Spalletti ha davvero voluto che parlassero i senatori, in particolare quel Ranocchia che lui ha difeso più e più volte, a partire del ritiro estivo. Il tecnico invece ha esultato con lo staff tecnico e anche con i tifosi, basti pensare che dopo il fischio finale è corso sotto i fan nerazzurri e ha fatto festa con loro. Lazio Inter è stata una sfida molto tirata e i milanesi hanno vinto in extremis dopo un dominio laziale durato fino al minuto settantacinque. Spalletti e i suoi erano visibilmente esausti dopo il triplice fischio di Rocchi, ma hanno voluto far festa lo stesso, e ci mancherebbe altro. Adesso potrebbe arrivare una sorpresa per il tecnico toscano, perché si parla del rinnovo di contratto: ci saranno incontri in settimana per programmare il futuro, ma per ora si pensa solo a festeggiare per la Champions.