Milan, Allegri: “Vincere per continuare il nostro percorso”

© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan di Massimiliano Allegri arriva dal successo per 4-1 in casa contro il Parma e va ora all’Olimpico. Una sfida delicata che potrebbe portare punti pesanti in ottica scudetto. Queste le parole del mister in conferenza stampa.

Sull’importanza della gara contro la Roma: “La Roma ha fatto un’ottima partita mercoledi`, ed ha perso immeritatamente. Giocarci contro e` molto difficile e bisogna farci una grande prestazione sul piano tecnico e dinamico. Ci vorra` massima disponibilita` da parte di tutti. Domani e` una partita che vale lo scudetto. E` una delle partite del campionato, uno scontro diretto per la lotta allo scudetto, e cosi` va interpretata. Mancano due partite di campionato alla sosta e per noi e` possibile arrivare alla sosta agganciati alla vetta della classifica. Domani l’importante e` capire che ci sono tre punti in palio e dobbiamo fare la partita che ci consenta di portare un risultato positivo a casa per dare seguito alle tre vittorie fatte in campionato nelle ultime partite, quattro con quella di Champions, e di riportarci nella migliore posizione in classifica, visto che eravamo un po’ in ritardo”.

Sui giocatori disponibili ed i dubbi di formazione: “I giocatori stanno quasi tutti bene, potrebbe tornare Van Bommel al posto di Ambrosini. Ho un dubbio tra Robinho e Cassano. Rientra Nesta. E` fuori Antonini per il problema alla caviglia ed ho il dubbio tra Zambrotta e Taiwo. Mexes? Ha preso un colpo alla mano e dovra` stare a riposo una decina di giorni. Seedorf? Si e` allenato ieri per la prima volta con la squadra, un buon allenamento, ma ho ritenuto fosse ancora troppo presto ed ho preferito non rischiarlo”.

Sulla necessita` di serrare maggiormente i ranghi in difesa: “Abbiamo preso otto gol in tre partite, poi siamo stati quattro partite senza prendere gol. Credo che siamo sulla buona strada, perche` bisogna andare ad eliminare certi errori. E` normale che per vincere il campionato serve anche la difesa migliore”.

Sul rendimento di Alberto Aquilani: “Ha fatto una buona partita, ha dato ordine ed ha aiutato a guidare la manovra. E` affidabile, non ho problemi a schierarlo”.

Sul possibile addio di Filippo Inzaghi, escluso ancora: “Per vincere ci vuole tutto il collettivo. Non e ` convocato perche` c’e` chi e` piu` avanti di lui. Il mercato di gennaio e` lontano, solitamente non va via nessuno e per me Pippo rimane. Le scelte che faccio ritengo siano fatte per il bene del Milan, che alla fine e` cio` che conta, a prescindere dai singoli, me compreso”.

Sul rendimento di Christian Abbiati ed Antonio Cassano in questa stagione: “Di Abbiati sono molto contento, per me sta facendo bene. Per quanto riguarda Cassano, secondo me sta facendo la migliore stagione della sua carriera. Si e` messo a disposizione e questo per me e` molto importante. C’e` solo da rimanere tranquilli, lavorare e continuare in questo modo.

Infine, sull’assenza di Totti: “Totti in partita ti inventa sempre qualcosa, sia a palla in movimento che a palla ferma. E` certamente un vantaggio non averlo contro”.