Nasce Bruno Conti – 13 marzo 1955 – VIDEO

Il 13 marzo 1955 nasce a Nettuno Bruno Conti, ala destra simbolo della Roma negli anni ’70 e ’80 e campione del mondo nel 1982

Bruno Conti è stato sicuramente uno dei giocatori italiani più rappresentativi degli Anni ’70 e ’80. Di ruolo ala destra malgrado fosse mancino, era tecnicamente molto dotato, abile nel saltare l’uomo e servire assist ai compagni di squadra. La velocità di movimento era uno dei suoi principali punti di forza.

Bruno Conti nasce a Nettuno il 13 marzo 1955 e si avvicina al mondo del calcio nei primi Anni ’70, militando nelle giovanili dell’Anzio prima e della Roma poi. Quella giallorossa, con cui esordirà tra i professionisti nel 1973, sarà la maglia alla quale dedicherà gran parte della sua carriera, intervallata da due brevi esperienze al Genoa in Serie B. Con la maglia numero 7 difenderà i colori della Magica per sedici stagioni, totalizzando 402 presenze e 47 reti e diventando icona del popolo giallorosso.

Insieme a Falcao, Di Bartolomei, Ancelotti e Pruzzo, ha fatto parte del nucleo storico della squadra che nel 1982-83 vinse il secondo Scudetto della sua storia e che, nella stagione successiva, raggiunse la finale di Coppa dei Campioni, persa all’Olimpico contro il Liverpool ai calci di rigore. Con la Roma, Bruno Conti ha vinto anche numerose Coppe Italia, 5 in totale nel corso degli Anni ’80. Nella sua ultima stagione, pur non giocando molto, la Roma sfiorerà la conquista della Coppa UEFA, arrendendosi solo nella finale del Meazza contro l’Inter, persa per 2-0.

Bruno Conti in Nazionale

La sua carriera è strettamente legata anche alla sua esperienza con la Nazionale Italiana, con cui esordirà nel 1980 totalizzando 47 presenze e 5 reti. Conti fu anche uno dei protagonisti della vittoria al Mondiale di Spagna 1982, al punto da risultare uno dei migliori giocatori della competizione, con una prestazione a dir poco sontuosa nella finale del Bernabeu. Dopo il suo ritiro, Bruno Conti il 20 settembre 2012 è stato tra i primi 11 giocatori ad essere inserito nella hall of fame ufficiale della Roma.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.