Nasce Sebastien Frey – 18 marzo 1980 – VIDEO

Il 18 marzo 1980 nasce Sébastien Frey, il terzo calciatore straniero con più presenze in Serie A dopo Zanetti e Altafini

Con 446 partite disputate in Serie A tra il 1998 e il 2013, Sébastien Frey è il terzo calciatore straniero ad aver collezionato il maggior numero di presenze nel campionato italiano, dietro solo a Javier Zanetti e José Altafini. Nato il 18 marzo 1980, Frey è stato nel corso della sua carriera un portiere dotato di grande personalità e molto reattivo tra i pali. Vantava inoltre un buon controllo del pallone con i piedi, qualità rara ma molto utile per contrastare le avanzate dei giocatori avversari. Presentava invece qualche incertezza in fase di uscita.

Sebastien Frey Gli esordi

Frey si avvicina al mondo del calcio militando nelle giovanili del Cannes tra il 1990 e il 1997. Esordisce quindi in prima squadra nella stagione 1997-98 in Division 1, durante la quale riesce a conquistarsi il posto da titolare a scapito del compagno Wimbée. Le sue ottime prestazioni destano subito l’attenzione dell’Inter, grazie anche alle segnalazioni di Walter Zenga. Frey approda così nel campionato italiano, dove trascorrerà quasi tutta la sua carriera. L’esperienza all’Inter non è particolarmente esaltante, complice anche la grande competitività della Serie A in quegli anni. Trascorre comunque due stagioni con la maglia nerazzurra, intervallate dall’esperienza in prestito al Verona.

Sebastien Frey: Parma, Fiorentina e ultimi anni

Nel 2001 viene ceduto al Parma a titolo definitivo, dove è chiamato a sostituire un giovane Gianluigi Buffon passato quella stessa estate alla Juventus. Con i Ducali colleziona 132 presenze in Serie A fino al 2005, conquistando il suo primo ed unico trofeo di carriera: la Coppa Italia 2002. Fortemente voluto da Cesare Prandelli, suo ex allenatore di Parma e Verona, nella stagione 2005-06 passa alla Fiorentina, dove rimarrà fino al 2011 totalizzando 175 presenze in campionato e contribuendo in maniera decisiva ai grandi risultati conseguiti dalla viola in quegli anni.

Il 29 luglio 2011 si trasferisce a titolo definitivo al Genoa, dove rimane due sole stagioni nelle quali raggiunge altrettante salvezze. Lascia la Serie A dopo 15 anni, nel 2013, passando alla squadra turca del Bursaspor, da cui si separerà nell’estate 2015 annunciando pochi mesi dopo, all’età di 35 anni, il ritiro dal calcio giocato.