Connettiti con noi

Serie A

Nicchi contento: «Un applauso agli arbitri, si sono fatti trovare pronti»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Nicchi

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato a La Domenica Sportiva del ritorno in campo degli arbitri: le sue parole

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato a La Domenica Sportiva del ritorno in campo degli arbitri. Queste le sue parole.

ARBITRI – «Vorrei fare un applauso agli arbitri di A e di B perché si sono fatti trovare pronti per una ripartenza emotivamente e fisicamente difficile. Abbiamo raggiunto l’obiettivo di tornare a vedere giocare al calcio, ho parlato con i due arbitri e mi hanno detto che c’era un clima surreale, non era semplice trovare i giusti equilibri. Ciò che è emerso, e questo è importante, è collaborazione e cooperazione tra arbitri, calciatori, allenatori e dirigenti. Giocare ed arbitrare in uno stadio vuoto è più difficile che con 50 o 60mila spettatori, e devo dire che sono stati più bravi ancora perché è come un’amichevole, sono le partite più complicate da arbitrare».

CHI ARBITRA LA FINALE – «Tra un giorno lo saprete. Non che non lo voglia dire, ma Rizzoli sta valutando e deve anche essere bravo a gestire il gruppo. Dopo la finale di Coppa Italia giocheremo quasi tutti i giorni e saranno costretti a fare doppie designazioni. Sei designato, due-tre giorni per i controlli sanitari e poi potresti anche essere sostituito. Devono fare trasferte se possibile con mezzi propri, e anche raggiungere le sedi è stancante. Comunque sono ragazzi giovani e atletici, vedo un grande entusiasmo. Se le cose, con l’aumentare dell’agonismo, rimarranno così serene, vedremo belle partite e la gente seguirà il calcio con la stessa passione di sempre. Ce la stiamo mettendo tutta».

Advertisement