Parma, D’Aversa: «Io e Conte amici, ma dopo il 2-2 dell’andata non ci siamo salutati»

© foto www.imagephotoagency.it

Roberto D’Aversa, allenatore del Parma, ha parlato del suo rapporto con Antonio Conte in vista della partita contro l’Inter

Domenica sera, allo stadio Tardini, ParmaInter si affronteranno per la seconda giornata di campionato dopo il rientro dallo stop causato dal Coronavirus. E l’allenatore dei ducali Roberto D’Aversa, al canale YouTube della Serie A, ha parlato del suo rapporto con Antonio Conte.

LEGAME IMPORTANTE – «Il nostro rapporto nasce dai tempi di Siena, una conoscenza che con il passare del tempo è diventata sempre più amicizia. È il padrino di mia figlia e con lui si è instaurato un legame importante. Antonio è un martello, un allenatore che secondo me riesce a far rendere ogni giocatore al 120%: porta tutti al massimo con grande attenzione alla fase difensiva. Ha un pessimo rapporto con la sconfitta o con la non vittoria. Quando non vince, aspetto un paio di giorni prima di chiamarlo. Caratterialmente siamo simili, la partita d’andata è emblematica in questo senso: non ci siamo salutati perché eravamo entrambi un po’ arrabbiati».