Pastore, addio al Psg? «Non ho ancora le idee chiare». L’Inter ci pensa?

pastore
© foto www.imagephotoagency.it

Javier Pastore era uno degli obiettivi numero uno dell’Inter di Walter Sabatini. Con l’addio del dirigente ai nerazzurri, però, non sembra più essere la priorità: intanto, dopo la vittoria del titolo col Psg, il Flaco parla così

Ieri il Paris Saint-Germain ha vinto lo Scudetto in Francia, laureandosi campione di Ligue One, e nel post-partita Javier Pastore ha commentato le voci di calciomercato su un possibile addio. L’ex trequartista argentino del Palermo ha tanti estimatori in Italia, sopratutto l’Inter che lo ha seguito in lungo e in largo finché Walter Sabatini è rimasto al timone di comando. Con l’addio dell’ex ds della Roma le voci si sono fatte sempre più flebili, ma resta ancora l’Inter tra le papabili pretendenti in caso di un addio di Javier Pastore nel corso della prossima estate dal Psg.

«Sono felice per la vittoria del campionato, vedremo per quel che riguarda il mio futuro al Psg. Da quando sono arrivato a Parigi il club è cambiato molto. Mi resta ancora un anno di contratto e non ho parlato con la società. Aspetteremo il momento giusto per sederci intorno a un tavolo, in ogni caso non ho ancora le idee chiare sul futuro» le dichiarazioni del Flaco ai microfoni de L’EquipePastore ha un contratto col Psg fino al giugno 2019 ma lascia aperta la porta ad un trasferimento nel corso della prossima estate. L’interesse dell’Inter si è fatto più flebile con l’addio di Sabatini visto che la priorità nerazzurra sarà riscattare uno tra Joao Cancelo e Rafinha. Ragion per cui la pista Pastore potrebbe concretizzarsi solo qualora il Psg fosse interessato ad una cessione in termini economici relativamente bassi. Tuttavia, anche il Liverpool di Jurgen Klopp ha manifestato interesse nei mesi scorsi e potrebbe diventare una seria pretendente per il Flaco.