Connettiti con noi

News

Quote scommesse sportive: chi è il favorito alla vittoria della Serie A in questa stagione?

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Chi è il favorito alla vittoria della serie A? Sicuramente ogni appassionato/tifoso avrà formulato una propria ipotesi, soprattutto chi vuole piazzare o ha già piazzato una scommessa sull’esito del campionato italiano. 

Proprio per questo la risposta non è così facile, soprattutto a fronte di una stagione ricca di colpi di scena e in un momento in cui, come da tradizione, iniziano a manifestarsi stanchezze, infortuni e cambi di scenario improvvisi e repentini. 

Oggi proveremo a rispondere a questa domanda tenendo conto di cosa dice il mercato delle quote sul calcio italiano ed estero e di come procede il calendario degli appuntamenti. 

Gli allenatori in testa alla classifica serie A

Una curiosità che non sarà sfuggita ai più esperti di scommesse e di campionato italiano riguarda gli allenatori oggi in testa alla classifica di serie A, rispettivamente Inzaghi, Spalletti, Pioli e Gasperini. Tutti e quattro bene accolti ma mai vincitori di uno scudetto in patria. 

Per contro a seguire nella classifica troviamo le rose di Mourinho, Italiano, Allegri e Sarri che, ad esclusione del mister dei Viola, hanno portato a casa lo scudetto almeno una volta in carriera. Cominciamo dalle più papabili per capire se hanno i numeri che servono per poter finalizzare la vittoria. 

Il derby milanese

Milan e Inter si rincorrono con ferocia e affrontano i rispettivi match con punti di forza e di debolezza degni di nota.
Il Milan di Pioli, nonostante i gravi infortuni e l’addio di Donnarumma e Calhanoglu raccoglie i risultati di un progetto in crescita fatto di una rosa giovane, sobria e determinata anche se nell’ultimo periodo sono diversi i punti lasciati per strada dopo le sconfitte contro Sassuolo, Fiorentina e Napoli e il recente pareggio con l’Udinese hanno fatto scivolare i rossoneri a -4 dall’Inter.

I ragazzi di Inzaghi, invece, lavorano con il mindset dei vincenti e affrontano le sfide con un gioco piacevole, organizzato e ridimensionato dopo l’addio di Lukaku e Hakimi. Big Rom sembrava aver portato via una quota di gol considerevole ma, nel giro di un mese, è staro riassorbito e brillantemente superato. 

Se sull’Inter il moltiplicatore delle quote scommesse mostra la vittoria certa, quasi scontata, sul Milan la situazione è differente e più incerta. Dopo gli addii, le grandi ambizioni e l’esito della scorsa stagione i bookmaker mostrano scetticismo perché scommettere sul Milan potrebbe non garantire il ritorno economico auspicato. 

Napoli e Atalanta 

A pochi punti di distanza dalla vetta, Partenopei e Bergamaschi sono le concorrenti dirette delle milanesi in questo finale di 2021.
In un’intervista pubblicata nella sezione news del sito ufficiale della Serie A leggiamo di un Gasperini rammaricato per non aver potuto esprimere a pieno la potenza della rosa della Dea

Tuttavia, i bookmaker mostrano che si può alzare l’asticella anno dopo anno e, magari, ambire proprio alla vittoria. Occorre ricordare che a partire dalla dodicesima giornata la quota scommessa per la vittoria dell’Atalanta vincente è scesa passando da una media di 20 ad 8 e poi, dopo il 2-3 con il Napoli è arrivata a 4,83

Il Napoli di Spalletti, invece, sembra avere tutte le carte in regola per vincere grazie al senso di sicurezza e di garanzia dato proprio dal Mister. La rosa avrebbe tutti gli elementi necessari per vincere ma il cammino partenopeo ha subìto bruschi cali sul fronte delle quote scommesse, soprattutto dopo la debacle con l’Atalanta passando da 2,96 a 4,00 pieno

L’andamento intermittente della Juventus 

L’annuncio dell’arrivo di Mister Allegri ha scatenato i bookmaker nella fase iniziale del campionato. In tantissimi hanno creduto di poter portare lo scudetto a casa ma, dopo le prime diciotto partite di campionato e il mantra della calma di Allegri, la situazione appare notevolmente cambiata.
Innanzitutto, la rosa potrebbe cambiare se consideriamo che la notizia dell’addio di Ramsey sarebbe confermata. L’andamento intermittente e tutt’altro che costante, assieme ai rinnovati impegni in Champions, proietta la Juve in quell’alone di speranza di vittoria che non abbandona mai il popolo dei tifosi ma anche le quotazioni dei bookmaker

Tutto farebbe pensare al déjà-vu di sei stagioni fa, quando dopo la sconfitta con il Sassuolo la Vecchia Signora si trovava a meno 11 punti dalla vetta della classifica.
Con ben 15 vittorie consecutive la Juventus vinse lo scudetto con diverse giornate d’anticipo e i mercati delle scommesse, oggi, sembrano contemplare questa possibilità. Quotata a 17 la Juventus sarebbe l’araldo del possibile miracolo per un finale scoppiettante di campionato. 

Le capitoline: Lazio e Roma

Infine, dedichiamo qualche riflessione anche su Lazio e Roma, le due capitoline che avevano fatto ben sperare agli inizi di campionato soprattutto per la qualità delle rose e dei rispettivi allenatori. 

La Roma di Mourinho e la Lazio di Sarri sono le sfavorite a moltiplicatore 100 che molto sicuramente, per lo meno visto l’attuale andamento del campionato, non arriveranno alla vittoria. 

Tuttavia, occorre ricordare che la sfida è aperta e che dopo la pausa natalizia la situazione può essere totalmente ribaltata, soprattutto perché i punti di distacco non sono così tanti da far ritenere che la vittoria del campionato sia già completamente decisa