Sarri attende la Samp: «Dobbiamo credere al secondo posto. Gli otto rigori in più alla Roma? Illogico»

© foto Calcionews24

Le parole di Maurizio Sarri alla vigilia della trasferta del Napoli sul campo della Sampdoria nell’ultima giornata di Serie A

Napoli a un punto di distanza dalla Roma prima dell’ultimo turno di campionato: azzurri impegnati domani sul campo della Sampdoria e in corsa per il secondo posto in classifica, così come ha ricordato l’allenatore Maurizio Sarri nella conferenza stampa della vigilia: «Abbiamo l’obbligo di crederci, giocheremo contro un avversario molto organizzato. Poi guarderemo all’altro risultato, ma non sarà facile. Mertens capocannoniere? La squadra deve prima di tutto aiutare se stessa, ma con un giocatore così le possibilità si moltiplicano, Dries è un giocatore fenomenale. Sbagliavamo tutti a considerarlo uno da partita in corso. De Laurentiis? Può darsi che lo incontrerò, sono affari interni; sentire parlare di Scudetto porterà grandi motivazioni. I nostri dati sono in linea con i migliori, con altre 4-5 partite...». Poi, sull’addio di Totti e la Roma: «Totti è stato uno dei migliori talenti europei, mai visto uno che spalle alla porta mette in porta il compagno, è un suo marchio di fabbrica. Dobbiamo solo alzarci e applaudirlo. 14 rigori alla Roma? Sono 8 rigori in più di noi, qualcuno ininfluente, altri hanno portato punti. Bisognerebbe valutare episodio per episodio, il nostro dato sui nostri rigori è illogico».