Siena, Perinetti: “Sciopero? Distanze non abissali”

© foto www.imagephotoagency.it

Il Siena è insieme al Cagliari l’unica squadra ad aver accettato le richieste dell’Assocalciatori relative alla stesura del nuovo contratto collettivo. Il direttore sportivo Giorgio Perinetti ne ha parlato oggi ai microfoni di Radio Sportiva: “Evitare lo sciopero è auspicabile, ieri è stata espressa una maggioranza netta sul rifiuto della bozza di contratto, ma nei contenuti le distanze non sono abissali. SullÃ?´articolo 4, nel contributo di solidarietà , la questione riguarda i singoli giocatori, ci può essere una tutela anche per le società . Con un pò di buona volontà  si eviterebbe una brutta pagina per il mondo del calcio. Si danneggerebbero solo i tifosi e lÃ?´immagine del mondo del calcio. Ci sono cose da chiarire, sì, ci sono cose da approfondire. Ma lo sciopero sarebbe una sconfitta”. Tuttavia la spaccatura in Lega non è così netta come possa apparire: “Posizione diverse, il 18 a 2 non è neppure veritiero, i margini sono sottili e condivisibile tramite piccole modifiche. Io credo che non siamo poi così distanti”. Chiusura dedicata al mercato della squadra bianconera: “Abbiamo delle idee per completare la rosa con un attaccante, vedremo se ci riusciamo. EÃ?´ del Palermo? Non ho detto di no, ma non voglio dire di sì…”.