Taglio stipendi, Zenga: «Juve? Noi l’abbiamo fatto già il 3 marzo»

walter zenga
© foto www.imagephotoagency.it

Walter Zenga, allenatore del Cagliari, ha parlato della situazione relativa al taglio degli stipendi: ecco le sue parole

Walter Zenga, allenatore del Cagliari, ha parlato delle tematiche dell’emergenza Coronavirus ai microfoni di Radio Rai 1.

TAGLIO STIPENDI «Mi spiace che ci stiamo focalizzando sui soldi e non sul reale problema di tutto, quello di risolvere questo brutto momento. Se l’ente per cui lavorate vi taglia gli stipendi mi dispiace per voi, ma non è la priorità. E’ una cosa secondaria e vi spiego una cosa: nel mio contratto c’è una clausola di buonsenso che riguardava questo periodo, le persone intelligenti fanno così. Io e Giulini quello che ha fatto la Juventus l’abbiamo fatto il 3 di marzo. Leggo di tavole rotonde tra club e AIC… mi sembrava corretto che queste cose venissero pensate un po’ prima».

RIPRESA SERIE A«Sono ottimista di natura, in questo momento sarebbe crearsi un alone di negatività intorno e non vedere la fine. Mi sembra difficile ipotizzare e prevedere una data, soprattutto perché la situazione non è delineata. La problematica è che si può tranquillamente sforare se le leghe trovano un accordo con la FIFA e le varie federazioni, senza dimenticare che la priorità è tornare alla vita».