Connettiti con noi

Hanno Detto

Udinese, Gotti: «Stimolante iniziare con la Juve. Da Allegri mi aspetto il solito»

Pubblicato

su

Gotti

Luca Gotti, mister dell’Udinese, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Juve: le sue parole

Conferenza stampa anche in casa Udinese. Luca Gotti ha così analizzato la sfida di domani sera contro la Juventus:

INIZIO CAMPIONATO – «Sono già 45 giorni che lavoriamo, nei quali si è accumulata questa voglia di ricominciare il cammino. Farlo contro la squadra principe degli ultimi 10 anni è doppiamente stimolante. Da una parte sappiamo che non sarà una partita normale per i nostri tifosi e per il nostro presidente. Arriviamo a questo impegno come succede in questa parte del campionato, a piccoli passi. Settimana dopo settimana abbiamo avuto dei miglioramenti, sappiamo che la squadra è ancora da definire e ci apprestiamo a mettere il massimo di noi stessi in campo».

COME GIOCARE – «Per cercare di metterli in difficoltà bisognerà concedere poco spazio e non rinunciare ad attaccare. Queste squadre non devono rientrare nella zona di comfort e per metterle in difficoltà ci vogliono forza fisica e mentale, oltre che un po’ di fortuna».

JUVENTUS – «Mi aspetto la Juventus che siamo stati abituati a vedere per cinque anni con Allegri: una squadra forte e con mentalità vincente. Da viceallenatore l’ho incontrato molte volte, è un amico e gli riconosco la capacità di leggere la partita a gara in corso con una qualità di alto livello. Affrontarlo sarà di sicuro stimolante».

INDISPONIBILI – «Ieri Larsen non si è allenato con la squadra, l’allenamento di oggi sarà importante per valutare le sue condizioni. Deulofeu? Di sicuro è in crescita e mi sembra che stia bene. Allo stesso tempo è anche lontano dal suo massimo potenziale, ha pochissimi minuti nelle gambe e ci vorrà ancora un po’ di pazienza».

STADI AL 50% – «Ai tifosi dico bentornati, finalmente potremo tornare ad avere il vostro importantissimo sostegno».