Verona, Kumbulla: «Ammiro Chiellini. Il primo gol? Un momento indelebile»

Inter Kumbulla
© foto www.imagephotoagency.it

Marash Kumbulla, difensore dell’Hellas Verona, è intervenuto ai microfoni de Il Corriere della Sera. Ecco le sue parole

Marash Kumbulla, difensore dell’Hellas Verona, è intervenuto ai microfoni de Il Corriere della Sera. Ecco le sue parole:

«Diciamo che i giovani albanesi vengono da una cultura differente, che magari permette loro di avere più stimoli e ambizioni».

PRIMO GOL – «Quando ho segnato il mio primo gol in Serie A, di testa, contro la Sampdoria: un momento indelebile. Da ragazzino avevo il poster di Chiellini in camera. Un autentico guerriero».

ASPETTATIVE – «Eravamo spacciati ad inizio anno? Sì, ma ci ha spronati a lavorare di più rispetto agli altri, ma sapevamo di non essere deboli e tantomeno spacciati».

ESORDIO – «Penso sia il sogno di tutti: già è difficile arrivare in alto, farlo con la squadra con cui tutto è iniziato è indescrivibile».