Milan, ora è Montella contro Raiola: scintille per Donnarumma

mino raiola montella milan
© foto www.imagephotoagency.it

Milan: le dichiarazioni di Montella, che consiglia a Donnarumma di prendersi le proprie responsabilità, non hanno incontrato il gradimento di Raiola. Ma il portiere, con le parole dei mesi scorsi, ha dato ragione al suo procuratore…

Sarà una lunghissima estate in casa Milan. La società, con l’ingresso della cordata cinese e i primi movimenti di Fassone e Mirabelli, sta agendo in maniera decisa per riportare i rossoneri ad essere competitivi sia in Italia che in Europa. L’arrivo di Musacchio dal Villareal è il primo tassello di un mercato che si preannuncia scoppiettante, soprattutto per quanto riguarda l’attaccante, visto che il Milan è fortissimo su Alvaro Morata, ormai finito nel mirino della dirigenza. Ma ora c’è la grana che riguarda Gigio Donnarumma. Una questione non di poco conto, visto che il contratto dell’estremo difensore scade nel 2018 e non ci sono ancora stati passi avanti concreti nella trattativa. Raiola, già da qualche settimana, ha preferito non fare proclami. Anche se, nelle ultime ore, il potentissimo procuratore di Donnarumma si è risentito per le dichiarazioni di lunedì del tecnico Vincenzo Montella, che ha spronato così il portiere per quanto riguarda il suo futuro al Milan: «So che su Gigio la società sta facendo grandissimi sforzi per riconoscergli il suo valore. Ora lui dovrà fare chiarezza su quello che vorrà fare da grande e in quale squadra vorrà giocare. E’ un bravissimo ragazzo, ma ora qualche responsabilità ora deve prendersela anche lui, visto che è anche diventato maggiorenne».

ATTENTI A RAIOLA – Parole molto forti, che in un certo senso hanno aggirato la posizione e l’importanza di Raiola in una delle trattative più complesse dell’anno. Come a dire: decide Donnarumma, solo e soltanto Donnarumma. Ma, mai come in questo momento, è Raiola ad avere il coltello dalla parte del manico, con il Milan che rischia incredibilmente di perdere a parametro zero un “Modigliani“. Montella, probabilmente per spronare il ragazzo, ha cercato di far leva sui sentimenti a forti tinte rossonere di Donnarumma, anche se è lui stesso che, nei mesi scorsi, aveva dato mandato a Raiola di decidere sulla sua situazione: «Sono legato al Milan, ma al mio futuro ci penserà Raiola – disse il classe ’99 a marzo -. Sono milanista, spero di restare a lungo al Milan e della mia situazione se ne occupa il mio agente». Dunque, la prudenza dei rossoneri dovrà essere totale: il futuro di Donnarumma lo decide Raiola. Piaccia o meno, questa è la realtà.

 

Condividi