Juventus: Allegri tormentato, Alex Sandro adesso è un mistero vero

Juventus: Allegri tormentato, Alex Sandro adesso è un mistero vero
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus: Alex Sandro ha dimezzato le proprie prestazioni rispetto alla scorsa stagione e per Allegri ora è un problema. Senza il brasiliano i bianconeri hanno perso equilibrio in campo: ecco per quale motivo

Massimiliano Allegri ha il tormento: qualcosa, nella sua Juventus, non va… I misteri sono fitti, perché una spiegazione razionale ancora non esiste. Di certo, tra i giocatori che rispetto alla scorsa stagione hanno più che dimezzato il proprio rendimento, ci sono Paulo Dybala (che pure era partito molto bene), ma soprattutto Alex Sandro. L’esterno brasiliano è già stato preso di mira dai tifosi bianconeri (leggi anche: Sporting-Juventus: social contro Alex Sandro), ma adesso rischia seriamente il posto. E pensare che, in estate, poteva approdare al Chelsea di Antonio Conte per 60 milioni di euro: la Juve ha fatto muro a tutti i costi per trattenerlo ma, riporta stamane il Corriere della Sera, forse con la testa è già a Londra, o comunque da un’altra parte. Lo certificano le sue ultime prestazioni in campo, su cui lo stesso Allegri non sembra darsi ancora pace.

Il fatto è che la Juventus sembra disconnettersi dalla realtà nei momenti cruciali: un problema che si è riproposto pure con lo Sporting Lisbona l’altro giorno. Alcuni dei giocatori chiave, come appunto Dybala (alle prese con problemi di sponsor e personali, secondo i gossip) ed Alex Sandro, mancano quando la situazione lo richiede. Così, per esempio, il brasiliano non è più l’uomo a tutto campo sulla fascia dello scorso anno e il risultato è che i compagni di squadra (Juan Cuadrado e Mario Mandzukic) fanno il doppio della fatica per gestire situazioni che prima invece erano in pieno controllo di Sandro. Così la Juve ha perso equilibrio e, senza più un giocatore che imposti la manovra d’attacco dalla difesa (Leonardo Bonucci), tutte le azioni passano per Miralem Pjanic, che viene puntualmente bloccato (da qui si spiegano i black-out del centrocampista bosniaco). Una situazione tormentata per Allegri appunto, a cui occorre piazzare rimedio.