Allegri: «Bonucci, caso chiuso. Gioca Neto, riposa Khedira»

allegri juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La conferenza di Massimiliano Allegri in diretta live alla vigilia della sfida contro l’Empoli in campionato: le parole sul caso Bonucci e Porto – Juventus

Già poche ore dopo il rientro da Oporto è tempo per la Juventus di concentrarsi sull’Empoli. Domani sera alle 20.45 l’anticipo della 26ª di Serie A per gli uomini di Allegri contro i toscani quartultimi in classifica guidati da Martusciello. Questa mattina è intervenuto in conferenza stampa il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, per presentare la partita contro l’Empoli, tre giorni dopo la seria ipoteca sui quarti di finale di Champions League contro il Porto (0-2) e gli strascichi della lite con Leonardo Bonucci: «Il caso è stato già chiuso quando insieme alla società, al presidente, e tutti insieme abbiamo concordato una linea che abbiamo seguito. Dopo la partita ha chiesto scusa, il caso era già rientrato prima. Son cose normali quando si lavora di squadra. Leo è di nuovo a disposizione e lo valuterò per la sfida con l’Empoli, perché dobbiamo giocare anche con il Napoli martedì. Higuain lo valuterò oggi, mentre probabilmente Khedira domani potrebbe riposare. Dobbiamo prendere i tre punti domani, l’Empoli segna poco ma concede poco, è una squadra organizzata e noi veniamo da gare importanti con dispendio di energie».

Allegri – Juventus, le altre parole in conferenza

Diverse indicazioni di formazione del tecnico bianconero in vista di Juve – Empoli: «Domani giocherà Neto. La partita di domani è da vincere, non dobbiamo sbagliare approccio alla partita così come non dovremmo farlo contro il Porto nella gara di ritorno, basti pensare alla sconfitta della Fiorentina di ieri sera in Europa League. La vittoria a Oporto, dunque, non ci garantisce il passaggio del turno. Domani gioca Neto, per quanto riguarda Pjaca devo valutare, Marchisio per adesso è meglio che giochi una gara a settimana, domani ci sarà. Pjaca è in crescita, ha tempi e movimenti giusti. Ranieri? E’ un tecnico che rimarrà nella storia per aver vinto una Premier League con il Leicester, lui deve essere orgoglioso di quello che ha fatto, è un brutto momento ma purtroppo noi tecnici dipendiamo dai risultati. Bisogna pensare solo ed eslcusivamente a quello che dobbiamo fare ora, io sono molto contento di essere alla Juventus, ho un contratto di un anno e mezzo e sono in sintonia con la società».

Allegri – Juventus, le indicazioni per l’Empoli

Conclude il tecnico bianconero parlando dell’esplosione del croato Pjaca e della marcia Scudetto: «Pjaca? In questo momento il suo ruolo è l’esterno, ma Marko sta migliorando sotto tutti i punti di vista e ha fatto delle buone cose. E’ un calciatore in crescita e sarà importante nella fase finale della stagione. Inter – Roma? Non dobbiamo pensare  guadagnare, ma solo a vincere, perché sarebbe una vittoria in meno che manca a noi per lo Scudetto. Roma e Napoli faranno tanti punti da qui alla fine del campionato e 63 punti non bastano per entrare in Europa League e per vincere lo Scudetto, c’è ancora strada da fare ma va fatto un passo alla volta. Archiviata la gara di Champions, adesso pensiamo solo all’Empoli».