Bernardeschi: «Futuro? L’amore per la Fiorentina peserà nelle mie scelte»

Bernardeschi: «Futuro? L’amore per la Fiorentina peserà nelle mie scelte»
© foto www.imagephotoagency.it

Federico Bernardeschi si racconta. Il giocatore della Fiorentina ha parlato del suo futuro, della sua carriera, di Sousa e di tanto altro. Le ultimissime notizie

Federico Bernardeschi è uno dei nuovi simboli di Firenze e della Fiorentina. Il trequartista viola classe 1994 sta mantenendo le promesse e spera di riuscire a mantenerne un’altra: restare per tutta la carriera in viola, per diventare un vero e proprio simbolo della Fiorentina! Il calciatore si è raccontato così ai microfoni del “Corriere dello Sport“: «Questa Fiorentina è frutto del bel lavoro che c’è dietro e che, di solito e forse purtroppo, si apprezza solo alla fine. Attorno a noi e tanti altri giovani c’è un progetto ed è questo che fa la differenza. Futuro? L’amore per la maglia viola, sulla bilancia, peserà eccome. La mia famiglia mi ha trasmesso l’umiltà, mio padre non mi ha mai regalato niente. Da piccolo tifavo Milan ma quando ho capito che questa passione sarebbe potuta diventare una professione ho messo da parte tutto perché per un professionista il tifo non esiste. Sousa? Ha usato, come era giusto facesse, il bastone e la carota, che poi è quello che ci vuole sempre coi giovani. Mi ha aiutato a crescere sotto il profilo umano e professionale, lo ringrazierò sempre. Montella? Con lui classico rapporto allenatore-giocatore. Io in Cina? Mi piace il calcio, ma non in Cina. Per me è ancora presto pensare ad una soluzione simile, poi magari quando sarò vecchio chissà se sarà ancora così. Obiettiv? Credo nell’Europa».