Bosz-Borussia Dortmund: arriva l’ufficialità

kagawa Dembelé BVB
© foto www.imagephotoagency.it

Nè Genesio nè Paulo Sousa, la notizia del giorno è l’accordo ufficiale Bosz-Borussia Dortmund

Bosz-Borussia Dortmund è realtà: il dopo Tuchel viene dall’Ajax finalista di Europa League. A darne la notizia il profilo Twitter del club giallonero, su cui si legge: «Peter Bosz è il nuovo capo allenatore del Borussia Dortmund. Contratto fino al 2019. Ulteriori informazioni nella conferenza stampa di questo pomeriggio». Press conference che, dalle 15.15, sarà visibile sul sito ufficiale dei tedeschi, così come in diretta su Facebook e YouTube.

Il 53 enne, nativo dei Paesi Bassi, iniziò ad allenare nel lontano 2002, una volta appesi al chiodo gli scarpini da gioco. Crescita graduale che lo ha visto protagonista in Eredivisie sulle panchine di De Graafschap, Heracles Almelo e Vitesse, con una breve parentesi come direttore tecnico del Feyenoord. Poi ha completato un ulteriore step nella sua carriera, sedendosi su due panchine di richiamo internazionale come quelle del Maccabi Tel Aviv e dell’Ajax. Come tutti gli allenatori di stampo oranje, predilige il 4-3-3 e sembra ormai pronto a vincere dopo il titolo in Eredivisie sfuggito di un soffio e l’Europa League strappatagli da Josè Mourinho col suo Manchester United. Comprensibile pensare che si porti da Amsterdam qualche pezzo pregiato della rosa dei Lancieri, visto che anche al BVB c’è una tradizione giovane e di talento. Sousa se n’è dovrà fare una ragione, cercando un’altra panchina libera in questa lunga estate di calciomercato.