Cancelo vuota il sacco: «Dall’Inter mi aspettavo di più». Poi attacca il giornalista sui social – FOTO

joao cancelo
© foto www.imagephotoagency.it

Joao Cancelo è uno dei protagonisti indiscussi del mercato ed obiettivo comune di Inter e Juventus

Stamane è uscita l’intervista concessa dal terzino portoghese a Tuttosport, ma a detta di Joao Cancelo le sue parole sarebbero state travisate. Ecco la sua reazione su Instagram alla prima pagina del quotidiano: «Wtf? Quando le persone non sanno come fare il loro lavoro».

La Juventus lo vuole, l’Inter lo lascia andare: Joao Cancelo si racconta tra sogni di mercato e di Champions League – 14 giugno, ore 8.35

Joao Cancelo piace alla Juventus. Il terzino tornerà al Valencia dopo l’annata in prestito all’Inter, è finito nel mirino del Wolverhampton ma potrebbe cambiare destinazione. La Juve lo vuole e sta trattando col Valencia anche se non sarà facile. Intanto Cancelo si dice un grande fan di Douglas Costa e strizza l’occhio ai bianconeri in vista della finestra di mercato: «Prima della stagione ho sentito dire che l’Inter mi voleva acquistare a titolo definitivo, ma non è successo nulla. Deluso? Non so, mi aspettavo di più dall’Inter, nessuno mi ha detto niente. Juventus? Al momento non posso escludere niente, certo giocare la Champions è un mio obiettivo».

All’Inter è stata una stagione buona, culminata con l’accesso in Champions League. Eppure non era partita nella miglior maniera possibile. Il portoghese non giocava, anche a causa di un infortunio, e a gennaio si è parlato a lungo di un suo ritorno al Valencia. «Ho avuto il desiderio di tornare a Valencia a gennaio. L’Inter però aveva ragione a non farmi giocare. Spalletti? Abbiamo avuto qualche attrito perché abbiamo il sangue caldo, ma c’è sempre stata stima. Icardi è una persona eccezionale e corretta» afferma oggi Cancelo, rivelando anche qualche screzio con Spalletti. Il rapporto tra i due, continua, è però sempre stato leale e schietto.

Infine a Tuttosport Cancelo vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Se la prende un po’ con chi critica l’Inter e non il Milan e con Giuseppe Bergomi, ex stella nerazzurra che lo ha criticato per il suo atteggiamento in difesa: «Non c’è equità nelle osservazioni in Italia. Il Milan spende 200 milioni e va in Europa League, l’Inter prende due-tre giocatori e va in Champions. In più gli ex giocatori possono sempre dire la loro e parlare male di un calciatore non è bello. Bergomi? La mia ragazza mi racconta, non sono arrabbiato ma è brutto sentire un grande ex parlare male di un altro».