Gattuso ci crede: «Milan più forte. Bakayoko deve restare. Piatek-Cutrone…»

Gattuso ci crede: «Milan più forte. Bakayoko deve restare. Piatek-Cutrone…»
© foto www.imagephotoagency.it

La conferenza stampa di Gattuso in vista di Roma-Milan: dal calciomercato invernale all’obiettivo Champions League rossonero

Verso Roma-Milan, parla il tecnico rossonero Gennaro Gattuso. L’allenatore del Milan presenta in conferenza stampa i temi del big match di giornata in Serie A. «La Roma viene da un periodo negativo ma ha buoni numeri, noi dobbiamo cavalcare l’onda di entusiasmo. La Roma tira moltissimo in porta, fanno sempre bene anche nei momenti di difficoltà e quindi bisogna stare attenti. Noi stiamo bene, ma servirà entusiasmo per fare qualcosa di più. Allenare i giocatori è facilissimo, lavorare sul loro morale è la parte difficile del mio lavoro. Il gruppo viene prima del singolo, questa è la mentalità su cui dobbiamo continuare a lavorare per poter fare qualcosa di importante. Champions? Il nostro obiettivo è arrivare in primavera in questa posizione e giocarci qualcosa di importante».

Che Milan è quello del 2019, che ha visto partire Gonzalo Higuain ma allo stesso tempo ha accolto i nuovi acquisti Piatek e Paquetà? Gattuso risponde: «E’ un Milan più forte di prima. E non dimentichiamoci che ci sono altri colpi importanti, come Biglia e Caldara, che non abbiamo avuto per infortunio ed è come se fossero nuovi acquisti dopo 4 mesi di assenza. Paquetà è stato una sorpresa, è come una spugna perchè apprende tutto, un brasiliano atipico dal punto di vista tattico. Piatek deve giocare con le sue caratteristiche, meno viene canalizzato e meglio è. In questo momento non è possibile per il Milan rinunciare a Bakayoko, deve rimanere in rossonero ma le valutazioni economiche non dipendono da me. Cutrone? Patrick e Krysztof possono giocare insieme, ma bisogna vedere chi far giocare a centrocampo. Dipende da tanti fattori, non è vero che non mi piace giocare con due punte».