Gattuso, il discorso su Higuain è lo stesso fatto su Bonucci in estate: finale già scritto? 

Gattuso, il discorso su Higuain è lo stesso fatto su Bonucci in estate: finale già scritto?
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Gattuso vedono Higuain lontano dal Milan: lo stesso discorso era stato fatto anche per Bonucci: il finale sarà lo stesso?

Al termine della sfida di Coppa Italia contro la Sampdoria, Gennaro Gattuso ha spiazzato tutti a Milan Tv riguardo al futuro dell’attaccante del Milan, Gonzalo Higuain. Già nella giornata di ieri il tecnico del Milan aveva fatto capire che il futuro dell’argentino sarebbe stato altrove (probabilmente al Chelsea): «Gonzalo si è presentato bene, se non si allenava come piace a me non avrei preso la decisione di farlo scendere in campo contro la Sampdoria. Ci sono delle chiacchiere che lo riguardano in questo momento, ma vedo come si allena, la disponibilità che mi dà e la professionalità che ci mette. Il resto sono cose sue, di suo fratello, del suo procuratore che parla con Leonardo, spero che rimanga al più lungo possibile; se non sarà così, vedremo. Fin quando sarà qua e ci metterà questa professionalità per me non sarà un problema». Ma questa sera, le sue ulteriori parole hanno un sapore ancora più marcato. L’allenatore rossonero ha parlato di “scelta” e del fatto che sia difficile convincerlo a cambiare idea. Insomma evidenti parole di addio. 

Queste parole di Gattuso appaiono però molto familiari. Ritorniamo indietro di sei mesi. Era il 24 luglio scorso quando Gennaro Gattuso parlò del futuro di un calciatore del Milan usando parole molto simili. In quell’occasione il rossonero coinvolto era Leonardo Bonucci, giocatore che, il 2 agosto passò nuovamente alla Juventus. Una settimana prima il suo addio, Gattuso usò queste parole in un’intervista riguardante il futuro di Bonucci: «Fino a quando farà parte del mio spogliatoio, voglio vedere il Bonucci che ho visto in questi ultimi 12 giorni: un Bonucci professionista, è il primo a tirare il gruppo e si sta comportando da grande capitano. Poi spetterà a Leo e alla società decidere, ma spero fino all’ultimo che Bonucci possa rimanere qui. Perché è un giocatore di mentalità e di talento. Spero che rimanga con noi. Penso che quando un giocatore esprime un desiderio, l’allenatore deve fare di tutto per convincerlo a farlo rimanere e pensare ai pro e ai contro. Se il giocatore ha espresso un desiderio in maniera chiara, bisogna capire, sedersi e affrontare in maniera corretta il discorso». 

Come si può notare, in entrambe le interviste, l’allenatore rossonero ha usato più o meno le stesse frasi e parole. Parlando di Higuain ha detto «spero che rimanga al più lungo possibile», mentre di Bonucci ha detto «spero fino all’ultimo che Bonucci possa rimanere qui». Stesse parole dunque, chissà se il finale sarà lo stesso.