Giugliano: «A Roma mi sono sentita subito a casa. I miei idoli erano Del Piero e Pirlo»

© foto www.imagephotoagency.it

Manuela Giugliano ha rilasciato una lunga intervista al sito ufficiale della Roma dopo il rinnovo del contratto fino al 2023

Manuela Giugliano ha rilasciato una lunga intervista al sito ufficiale della Roma dopo il rinnovo del contratto fino al 2023. Queste le sue parole.

IDOLI – «I miei idoli erano Del Piero per le sue punizioni e Pirlo per la sua serenità nel gestire i palloni in mezzo al campo. Tra le calciatrici mi piace tanto Rose Lavelle, centrocampista degli Stati Uniti. Ho potuto ammirarla anche nel Mondiale. È una calciatrice completa, in fase offensiva, difensiva e a livello di mentalità. Ogni volta che la vedo giocare cerco di rubare qualcosa dei suoi movimenti e delle sue giocate».

ROMA – «Ho cambiato tante squadre, ma non sono mai riuscita a trovare una stabilità mia in tutte le squadre dove sono stata. La Roma mi ha voluta fortemente e quando sono scesa dal treno e ho parlato con la Società mi sono sentita subito a casa. Per come sono fatta, sentirmi parte di una di una famiglia è fondamentale. Ho subito pensato che stavo facendo la scelta giusta, pensiero confermato da tutto quello che è accaduto l’anno scorso. Ho trovato una squadra che mi ha accolta facendomi sentire parte integrante del gruppo. Avere un buon rapporto con tutte le compagne è sempre un punto in più per esprimersi al meglio in campo. Ho deciso di rinnovare fino al 2023 perché sto bene, ho trovato una famiglia e spero di restare qui il più a lungo possibile e di portare a casa qualche trofeo con questa maglia».

NAZIONALE – «È il coronamento di un sogno che avevo da piccola. Rappresentare la propria nazione penso sia la cosa più bella da fare e da onorare. Significa sacrificio, determinazione, coraggio, è un’emozione che ogni bambina che gioca a calcio punta a provare. Ho esordito quando ero alla Torres, il CT era Antonio Cabrini. Da lì è partita una serie di emozioni indescrivibili».