La Juve cade a Marassi: il record di Conte è (quasi) inarrivabile

La Juve cade a Marassi: il record di Conte è (quasi) inarrivabile
© foto www.imagephotoagency.it

La Juve cade a Marassi contro il Genoa per la prima volta in tutto il campionato: il record di Conte è (quasi) inarrivabile

Quando nel panorama nazionale fatichi – ormai da otto anni – a trovare rivali del tuo livello, l’unica diventa provare a migliorare sempre te stesso. Quello che di stagione in stagione contraddistingue la Juventus. Ormai ad un passo dal tricolore numero otto di fila, sempre pronta ad abbattere qualche nuovo primato. Uno relativamente “vecchio” che difficilmente verrà scalfito, al contrario, è quello ormai celebre come il “record dei 102 punti“.

Ovvero quello relativo alla stagione 2013/2014 con Antonio Conte in panchina. Quando i bianconeri collezionarono un percorso in campionato considerato pressoché inarrivabile, almeno fino a quest’anno. Con la squadra di Allegri che si è presentata oggi a Marassi al cospetto del Genoa forte di 24 vittorie e 3 pareggi in 27 gare. Ma proprio la battuta d’arresto col Grifone, la prima della stagione in Serie A, sembra aver decretato la conferma del precedente primato.

Perché i bianconeri vantano ora 75 punti in classifica con ancora 10 turni da disputare, e dunque 30 punti in palio. In soldoni, la Vecchia Signora dovrebbe vincerle tutte concedendosi al massimo un pareggio. Ma lo scudetto è ormai in tasca e nei pensieri c’è la Champions League. E il calendario, inoltre, presenta ancora le sfide a Milan, Fiorentina, Inter, Torino, Roma e Atalanta. Tutto, insomma, lascia presagire che il “record dei 102 punti” possa rimanere tale.