Caceres cuore bianconero: no a tanti soldi dal Giappone per tornare alla Juve

Caceres cuore bianconero: no a tanti soldi dal Giappone per tornare alla Juve
© foto www.imagephotoagency.it

Il retroscena riguardante l’acquisto di Caceres alla Juventus: il difensore uruguagio avrebbe rifiutato una proposta importante del Vissel Kobe pur di tornare a Torino

La cessione di Medhi Benatia, il cambio di rotta improvviso ed il ritorno di Martin Caceres per la terza volta in carriera alla Juventus: è successo tutto nel giro di pochissimi giorni. Alla fine i bianconeri, negli ultimi scampoli della sessione di mercato di gennaio, hanno deciso di puntare ancora sul difensore uruguaiano proveniente dalla Lazio: un affare decisamente low cost (circa 600mila euro ai biancocelesti a titolo di indennizzo), spiegabile probabilmente con la volontà di puntare su di un giocatore già conosciuto all’ambiente ed in grado di inserirsi perfettamente nel contesto juventino senza troppi problemi.

Eppure, almeno per Caceres, poteva andare molto diversamente, come rivelato stamane da Tuttosport: i giapponesi del Vissel Kobe (squadra in cui attualmente milita l’ex Barcellona Andres Iniesta) si erano già fatti avanti, un po’ prima della Juve, per offrirgli un contratto triennale da circa 9 milioni di euro complessivi (ovvero 3 netti a stagione). Un’offerta decisamente importante, che però il difensore ha scelto di rifiutare proprio in nome della Juventus, con cui fino al termine della stagione guadagnerà 900mila euro. Per lui la riconferma in vista della prossima annata è tutto meno che scontata, ma va bene così.