Napoli-Shakhtar Donetsk 3-0: pagelle e tabellino

insigne napoli-manchester city
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Shakhtar Donetsk, 5ª giornata gruppo F Champions League 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

NapoliShakhtar Donetsk 3-0, vittoria senza appello ottenuta dagli uomini di Sarri grazie ad un secondo tempo fantascientifico. Splendida la rete che apre le danze, quella siglata da un ispirato Lorenzo Insigne, poi le firme di Zielinski e Mertens a ratificare il tutto. Qualificazione agli ottavi di finale che passerà dall’ultimo turno: il Napoli dovrà battere il Feyenoord in Olanda e sperare che il Manchester City passi in casa dello Shakhtar Donetsk.

Napoli-Shakhtar Donetsk 3-0: pagelle e tabellino

MARCATORI: st 11′ Insigne, 36′ Zielinski, 38′ Mertens

Napoli (4-3-3): Reina 6.5; Maggio 7, Albiol 7, Chiriches 6, Hysaj 6.5; Zielinski 7 (41′ st Rui s.v.), Diawara 5.5, Hamsik 5.5 (32′ st Rog s.v.); Callejón 6.5, Mertens 7, Insigne 8 (20′ st Allan 6.5). A disposizione: Sepe, Maksimovic, Jorginho, Ounas. Allenatore: Maurizio Sarri

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov 5.5; Butko 5, Ordets 5, Rakitskiy 5.5, Ismaily 5.5; Fred 6.5, Stepanenko 5.5 (25′ st Patrick 5.5); Marlos 5.5 (34′ st Dentinho s.v.), Taison 6, Bernard 6; Facundo Ferreyra 5. A disposizione: Shevchenho, Kocholava, Azevedo, Kovalenko, Leschuk. Allenatore: Paulo Fonseca

ARBITRO: Damir Skomina (Slovenia)
NOTE: ammoniti Maggio, Chiriches, Ismaily, Ferreyra, Reina

NAPOLI – IL MIGLIORE

Insigne 8: Una perla che entra negli annali dei gol più belli di questa squadra: finte e contro finte che ubriacano la resistenza avversaria, poi la soluzione all’incrocio dei pali. Abbinamento surreale di potenza e precisione. In stato di grazia, peccato che qualcuno non se ne sia accorto. Esce dal campo per precauzione, dopo la botta rimediata nella sfida con il Milan.

NAPOLI – IL PEGGIORE

Diawara 5.5: Primo tempo non all’altezza di un calciatore del suo valore: perde diversi palloni in disimpegno, alcuni dei quali potenzialmente mortiferi, considerato il livello delle rapide e qualitative ripartenze avversarie. Decisamente meglio nella ripresa, come del resto tutto il Napoli.

SHAKHTAR DONETSK – IL MIGLIORE

Fred 6.5: In una squadra che ha sostanzialmente impostato la gara sulla rapidità della transizione sembrerebbe non avere senso, eppure è lui che dà l’alternativa di palleggio di cui ha bisogno la sua squadra per completarsi. Lo fa benissimo e non rinuncia ad alcune interessanti conclusioni, un paio delle quali costringono Reina all’intervento. Cala nella ripresa.

SHAKHTAR DONETSK – IL PEGGIORE

Ferreyra 5: Corpo spurio rispetto alla trama con cui i trequartisti che lo sorreggono impostano l’azione: lui sembra un pesce fuor d’acqua, fatica a duettare con loro, a farsi trovare in profondità. Sbaglia poi diversi controlli e nella ripresa, nel momento di massima difficoltà, non riesce a far guadagnare metri di campo alla sua squadra. Prestazione assai negativa.

Napoli-Shakhtar Donetsk: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Accade tutto nella ripresa: rete fantascientifica di Insigne che apre le danze alla roboante vittoria del Napoli, ultimata dalle firme di Zielinski e del solito Mertens. Shakhtar non pervenuto nella ripresa: male avanti, malissimo in difesa.

48′ – Fischio finale: Napoli-Shakhtar Donetsk 3-0!

47′ – Napoli vicino al poker, prima con Allan e poi sull’iniziativa di Mertens

45′ – Tre minuti di recupero

43′ – Reina attento sul tiro-cross di Ismaily

41′ – Ultima sostituzione Napoli: Rui per Zielinski

38′ – TRIS NAPOLI! Colpo di testa di Albiol sugli sviluppi di un corner, para Pyatov ma lascia il pallone nei pressi dell’area piccola, irrompe Mertens indisturbato che – tutto solo – fa centro con un comodo colpo di testa!

36′ – RADDOPPIO NAPOLI! Azione bellissima sull’asse Zielinski-Mertens, il belga trova il modo di chiudere il triangolo ed innescare la corsa del polacco, che trafigge Pyatov in uscita!

34′ – Ismaily atterra Callejon ben lanciato da Mertens: palla che non va fuori di molto. Nello Shakhtar Dentinho per Marlos

32′ – Sostituzione Napoli: Rog per Hamsik

30′ – Arrembaggio Napoli: prima Hamsik, poi Allan. Shakhtar Donestsk alle corde

27′ – Azione splendida del Napoli: atto finale con il servizio di Callejon per Mertens, appena in ritardo

25′ – Sostituzione Shakhtar: Patrick per Stepanenko

24′ – Errore clamoroso di Butko in disimpegno: Mertens serve Zielinski che sbaglia a porta vuota!

23′ – Numero di Zielinski, ora attaccante nel ruolo di Insigne, costringe Stepanenko al fallo

21′ – Crea apprensione la discesa di Butko: la difesa azzurra sventa la minaccia

20′ – Sostituzione Napoli: Allan per Insigne

19′ – Insigne ispiratissimo: ennesimo taglio per Callejon, attento Pyatov nella lettura

15′ – Ci prova Marlos: Napoli che ora deve fare attenzione al ritorno avversario

13′ – San Paolo ai piedi di Lorenzinho: ovazione ad ogni tocco di palla

11′ – VANTAGGIO NAPOLI! Rete di clamorosa fattura di Insigne: rientra sul destro dopo una serie di finte sugli avversari, conclusione pazzesca che si infila all’incrocio dei pali! Nulla può l’estremo difensore avversario.

10′ – Napoli decisamente più presente nella metà campo avversaria rispetto al primo tempo

8′ – Gran giocata del Napoli che porta alla conclusione di Diawara: lo Shakhtar si salva a fatica in corner

5′ – Eccellente ripartenza ucraina e scarico di Ferreyra per Fred: conclusione centrale tra le braccia di Reina

3′ – Insigne per Callejon che crossa di prima intenzione: ha la meglio Rakitskiy in anticipo su Mertens

1′ – Via alla ripresa di Napoli-Shakhtar Donetsk: si riparte dal risultato di 0-0

SINTESI PRIMO TEMPO – Napoli in difficoltà sul costrutto del gioco: trame piuttosto contorte e qualche errore di troppo in disimpegno, lo Shaktar Donetsk è squadra che sa ripartire con qualità e rapidità. Un paio di occasioni per parte, su tutte quelle di Insigne e Taison: si resta su un sostanzialmente giusto pareggio.

46′ – Intervallo: Napoli-Shakhtar Donetsk 0-0

45′ – Marlos temporeggia e vanifica una discreta transizione degli ospiti. Un solo minuto di recupero

41′ – Ancora corner e colpo di testa di Ordets: palla alta

40′ – Altro errore in disimpegno di Diawara e break di Bernard, sugli sviluppi del corner gran destro di Fred, Reina si salva in corner

37′ – Napoli in difficoltà nello sviluppo delle sue consuete trame, lo Shakhtar Donetsk ha trovato confidenza nel palleggio con lo scorrere dei minuti

33′ – Sbaglia Hysaj in disimpegno, Marlos lo fa secco in dribbling e calcia con potenza verso Reina, l’estremo difensore spagnolo si salva in corner

29′ – Gran botta di Hamsik dalla media distanza: manca precisione

28′ – Seconda grande occasione per il Napoli: eccellente l’imbucata di Hamsik per Insigne che potrebbe avanzare ma sceglie la soluzione del tiro a giro, grande intervento di Pyatov che vola all’incrocio e devia in corner

24′ – Giro palla prolungato dello Shakhtar, troppo lento poi il cross di Stepanenko

23′ – Napoli che ancora non eleva i ritmi di gioco come potrebbe, Shakhtar ben messo in campo nella disposizione delle linee

18′ – Ancora asse Insigne-Callejon: Pyatov legge agevolmente la traiettoria

16′ – Solito problema alla spalla per Chiriches: pare poter riprendere la partita, ma Maksimovic si scalda

13′ – Rakitskiy deve ricorrere al fallo per arginare Callejon, ben innescato da Mertens

10′ – Disattenzione imperdonabile di Diawara: imbucata di Ferreyra per Taison che manca il bersaglio da pochi metri e vanifica la ripartenza

6′ – Tiro dalla distanza di Taison: palla appena alta

5′ – Cross insidioso di Butko, irrompe Marlos sugli sviluppi e crea scompiglio nella retroguardia partenopea

2′ – Subito una grande chance per i padroni di casa: Insigne taglia per Callejon che calcia su Pyatov in uscita, tempestivo l’intervento del portiere ucraino

1′ – Via a Napoli-Shakhtar Donetsk!

Ultima chiamata Champions per il Napoli di Sarri: toccherà battere il temibile Shakhtar Donetsk per poi sperare nell’evoluzione dell’ultimo turno, quando i partenopei saranno chiamati a passare sul campo del già eliminato Feyenoord e sperare nel colpo esterno del Manchester City in Ucraina. Situazione complessa di per sé dunque ma ancora non irrimediabile, il terzo posto costerebbe al Napoli la retrocessione ai sedicesimi di Europa League. Tra pochi minuti via alla cronaca live con gli aggiornamenti su Napoli-Shakhtar Donetsk. Scelte ufficiali: Sarri recupera Insigne e lo manda in campo dal primissimo minuto, non c’è spazio dunque per Giaccherini. Confermato il turno di riposo per Rui, così come l’impiego di Chiriches – e non Maksimovic – al fianco di Albiol al centro della difesa, data l’assenza per squalifica di Koulibaly. In mediana agiranno Diawara in cabina di regia e Zielinski da mezzala, fuori Allan e Jorginho, impiegati nella vittoriosa sfida di campionato con il Milan. Una novità nello Shakhtar Donetsk rispetto alle indicazioni emerse alla vigilia: c’è Rakitskiy al centro della difesa con Ordets, corsie occupate invece da Butko ed Ismaily.

Napoli-Shakhtar Donetsk: formazioni ufficiali

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Hysaj; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejón, Mertens, Insigne. Allenatore: Maurizio Sarri

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitskiy, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Bernard; Facundo Ferreyra. Allenatore: Paulo Fonseca

Napoli-Shakhtar Donetsk: probabili formazioni e pre-partita

Sarri alle prese con due dubbi di formazione: Mario Rui dovrebbe riposare, sconsigliabile l’impiego in incontri così ravvicinati in una fase in cui sta recuperando la migliore condizione, assolutamente probabile l’impiego di Maggio con Hysaj che scala a sinistra. Postumi di una botta per Insigne, regolarmente convocato ma rimediata nella vittoria di campionato con il Milan: pronto Giaccherini al suo posto. Come oramai noto non c’è capitan Srna nello Shakhtar Donetsk: al suo posto Butko. Confermato l’impiego dei tre trequartisti – Marlos, Taison e Bernard – alle spalle del riferimento offensivo Ferreira.

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Hysaj; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejón, Mertens, Giaccherini. Allenatore: Maurizio Sarri

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Khocholava, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Bernard; Facundo Ferreyra. Allenatore: Paulo Fonseca

Si è così espresso il tecnico del Napoli Maurizio Sarri nella conferenza stampa di presentazione dell’incontro internazionale con lo Shakhtar Donetsk: «La nostra situazione di classifica è difficile: abbiamo solo un piccolo spiraglio e dobbiamo cercare di sfruttarlo. La situazione non è completamente in mano nostra, ma dobbiamo cercare di spalancare ed entrare dentro la piccola luce che si vede. Non dobbiamo fare tanti calcoli, vedremo come finirà la partita di domani. Non è una manifestazione che si può rischiare di lasciare senza aver dato tutto.Giochiamo contro una squadra forte, sarà una partita difficile, ma mi attendo una grande prestazione dalla mia squadra, soprattutto dal punto di vista della mentalità».

Napoli-Shakhtar Donetsk: i precedenti del match

L’unico precedente disputato dalle due squadre è quello della gara d’andata dell’attuale fase a gironi di Champions League: vinsero gli uomini di Fonseca con il risultato di 2-1, circostanza che potrebbe costare cara in chiave qualificazione alla banda Sarri. Napoli poco fortunato con le squadre ucraine: come dimenticare la clamorosa eliminazione incassata in semifinale di Europa League dal Dnipro Dnipropetrovsk? Era il Napoli di Benitez, Europa League 2014-15, l’1-1 dell’andata del San Paolo sommato all’1-0 del ritorno certificò la mancata finale.

Napoli-Shakhtar Donetsk: l’arbitro del match

Dirige il fischietto sloveno classe 1976 Damir Skomina, arbitro internazionale Fifa dal 2003: ha diretto due gare dell’attuale edizione di Champions League, casualità vuole che abbia incontrato in ambedue i casi club italiani. Poco fortunata la Juventus, crollata a Barcellona sotto i colpi di Messi (3-0), è andata meglio alla Roma, forte del suo pareggio (3-3) sul campo del Chelsea campione in carica d’Inghilterra.

Napoli-Shakhtar Donetsk Streaming: dove vederla in tv

Qui le informazioni complete: Napoli-Shakhtar Donetsk Streaming gratis e diretta tv: come vederla. La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze in digitale terrestre di Mediaset Premium Sport e in chiaro su quelle di Canale 5. Non solo, perché Napoli-Shakhtar Donetsk sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Premium Play.