Italia-Finlandia: Azzurri imbattuti nelle qualificazioni agli Europei da 30 partite

italia
© foto www.imagephotoagency.it

L’Italia contro la Finlandia inizia stasera il cammino delle qualificazioni agli Europei, dove non perde da ben 30 partite di fila: Roberto Mancini opta per la linea verde in campo

Stasera alle ore 20.45 presso la Dacia Arena di Udine l’Italia comincerà ufficialmente il proprio cammino di qualificazione verso gli Europei del 2020 contro la Finlandia. Dopo il fallimento della qualificazioni agli ultimi Mondiali, la selezione di Roberto Mancini ripartirà quasi da zero: ben nove dei possibili undici giocatori che dovrebbero scendere in campo contro la nazionale scandinava sono infatti nati dopo il 1990. Di fronte l’Italia si troverà sulla carta un’avversaria tutt’altro che quotata: la Finlandia nel corso della sua storia non si è mai qualificata ad alcuna edizione dei Mondiali o degli Europei e nel palmares vanta soltanto una partecipazione alle Olimpiadi nel lontanissimo 1936. Gli Azzurri, d’altro canto, sono imbattuti nelle qualificazione agli Europei da 30 partite (24 vittorie e 6 pareggi) in cui vantano uno score di 56 gol fatti e soltanto 14 subiti.

Il più giovane a scendere in campo nella formazione di Mancini dovrebbe essere lo juventino Moise Kean, 19 anni, atteso come titolare nel tridente composto dal compagno di squadra Federico Bernardeschi e Ciro Immobile. Davanti a Gigi Donnarumma, in difesa, la novità potrebbe essere sulla fascia destra Cristiano Piccini, difensore del Valencia, a sostituire l’infortunato Alessandro Florenzi, con Cristiano Biraghi dall’altra parte e Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci al centro. A centrocampo sarà Marco Verratti a guidare la truppa invece, con Jorginho e Nicolò Barella pronti ad inserirsi nella manovra offensiva.