Petrachi: «Bisognava fermare il campionato. Sul cambio di proprietà…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Gianluca Petrachi ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima del fischio d’inizio del match contro il Cagliari

Gianluca Petrachi ha parlato ai microfoni di Sky Sport poco prima del fischio d’inizio del match contro il Cagliari. Le parole del ds giallorosso.

PORTE CHIUSE – «La Roma ha sempre giocato quindi non è stata toccata da questo provvedimento. Forse avevamo necessità di fermarci perché abbiamo giocato tanto (ride ndr). L’idea di fermare completamente il campionato forse sarebbe stata la cosa più corretta ma non siamo qui per fare polemica. Bisogna lasciare agli organi competenti la decisione».

CAMBIO PROPRIETÀ – «Sono mesi che se ne parla ma noi siamo rimasti concentrati e distaccati. Abbiamo fatto due gare importanti e vogliamo continuare. La squadra e tutto il gruppo è concentrato a far bene».

PERIODO DI CRISI – «Non è mai semplice cercare di trovare delle giustificazioni. Certamente la squadra fino a Natale esprimeva un grande calcio e lo faceva da collettivo. Alla ripresa del campionato, forse un po’ le voci non lo so, qualcosa è cambiato. Nel momento in cui abbiamo capito che avevamo sbagliato qualcosa è subentrata un po’ di paura. Ci stiamo ritrovando e vogliamo continuare. Questa squadra è a trazione anteriore. Se non tutti stanno bene o si sacrificano rischiamo con tutti. I ragazzi si sono parlati e in questi ultimi 15 giorni si sta rivedendo un po’ la Roma di inizio campionato».