Thomas Strakosha, il portiere senza casa

Thomas Strakosha, il portiere senza casa
© foto www.imagephotoagency.it

Complice l’infortunio di Marchetti, Strakosha ha difeso egregiamente la porta della Lazio in queste ultime due partite: figlio d’arte, vive a Formello

Thomas Strakosha è una delle sorprese più interessanti di questo inizio di campionato di Serie A. Il portiere 21enne della Lazio, complice l’infortunio occorso al titolare nel ruolo Federico Marchetti, si è messo in mostra sfruttando al massimo l’occasione capitatagli un po’ per caso. E, in 180 minuti, Strakosha ha chiuso la saracinesca della porta e nelle ultime gare contro Empoli e Udinese (in trasferta, ndr) non ha subito gol: proprio la trasferta alla Dacia Arena è una novità, visto che per la prima volta in campionato la Lazio non ha subito gol in trasferta.

IL PARADOSSO DEL PORTIERE – L’ex Salernitana, tuttavia, non ha ancora trovato casa. Lo riporta Il Corriere dello Sport odierno, parlando del fatto che Strakosha, reduce dal prestito in Serie B con la Salernitana, al rientro a Roma non abbia ancora trovato casa e viva a Formello. Il portiere albanese, tuttavia, ha già messo in mostra un bagaglio tecnico notevole per un estremo difensore, allenato ogni giorni da Adalberto Grigioni. Piccola curiosità: è figlio d’arte, visto che il padre, Fotaq Strakosha, è stato un ex portiere della Nazionale albanese. E oggi, molti anni dopo, non si perde un minuto delle gesta del figlio attraverso la televisione.