Torino-Chievo, top e flop: il Gallo canta l’inno d’Europa, Dioussé gigante, horror Djordjevic

Torino-Chievo, top e flop: il Gallo canta l’inno d’Europa, Dioussé gigante, horror Djordjevic
© foto www.imagephotoagency.it

Torino-Chievo, top e flop: le pagelle della sfida di Serie A 2018/2019. Il Gallo canta l’inno d’Europa, Dioussé è un gigante, Djordjevic horror show

Con tutta la fatica preventivabile alla vigilia, il Torino centra tre punti fondamentali per alimentare il sogno Europa. A farne le spese un Chievo comunque pimpante ed in partita fino agli istanti finali. I top e flop di Torino-Chievo.

Torino-Chievo: promossi Dioussé, Belotti e Ansaldi

DIOUSSE’ – Giganteggia insospettabilmente in mezzo al campo: fa la voce grossa quando è ora di correre e mordere le altrui caviglie, ma anche con il pallone tra i piedi è l’anima delle ripartenze clivensi.

BELOTTI – Sfoga tutta la frustrazione per un fatturato stagionale ad andatura lenta con un missile dal limite dell’area che Sorrentino può solo immaginare di arrivare a prendere: si batte e si sbatte, ma questa volta trova anche un pesantissimo gol.

ANSALDI – Chissà poi perché, anche questa volta non sarebbe dovuto scendere in campo da titolare. L’infortunio di Ola Aina nel riscaldamento lo promuove, per fortuna di Mazzarri e per la gioia dei tifosi: si conferma valore aggiunto dell’intera rosa granata.

Torino-Chievo: bocciati Djordjevic, Depaoli e Meggiorini

DJORDJEVIC – Sbaglia l’insbagliabile, divorandosi la rete del vantaggio a pochi centimetri dalla linea di una porta pressoché sguarnita. E riesce nell’impresa di fallire per due volte, al primo e al secondo tentativo: Djordjevic horror show.

DEPAOLI – Entra a freddo per l’infortunio di Schelotto e si vede: dal suo lato Ansaldi imperversa fino a sfondare, sfruttando uno dei miss match più evidenti della partita.

MEGGIORINI – Salutato dagli applausi del suo ex pubblico, per rispetto sfoggia una prestazione nulla più che mediocre: il Chievo è pimpante e si fa vedere a più riprese dalle parti di Sirigu, ma lui non riesce mai ad incidere.

@Daniele Galosso