Torino, Sirigu: «Il rigore parato a De Paul? Lo dedico ai pastori sardi. Lo Stato deve intervenire»

Torino, Sirigu: «Il rigore parato a De Paul? Lo dedico ai pastori sardi. Lo Stato deve intervenire»
© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere del Torino, Salvatore Sirigu, è stato intervistato per commentare il rigore parato contro l’Udinese e della protesta dei pastori sardi

Oggi pomeriggio, il portiere del Torino, Salvatore Sirigu, ha parlato ai microfoni di Torino Channel per parlare della vittoria di domenica contro l’Udinese ma anche del rigore parato a De Paul. Ecco le sue parole: «E’ normale che le belle prestazioni e i numeri facciano piacere, però rimangono numeri fini a se stessi. L’importante è che delle volte, come successo domenica, possano valere qualcosa di più. Le vittorie del Toro? Siamo in un trend abbastanza positivo. Ultimamente abbiamo trovato una continuità ma non basta: le altre squadre stanno macinando punti esattamente come abbiamo fatto noi. Questo dà maggiore spettacolo e maggiore interesse a quella che è la lotta per le zone medio-alte di classifica. Il fatto di essere implicati lì è motivo d’orgoglio. La protesta dei pastori sardi? I pastori sardi in questo momento stanno affrontando un periodo un po’ particolare. Tutti abbiamo ascoltato la loro voce in questi giorni in questa loro condizione lavorativa e, essendo sardo e fiero di esserlo, ritengo di essere vicino a queste persone e voglio dimostrare a loro la mia più totale vicinanza e comprensione. La loro condizione va assolutamente migliorata e spero che lo Stato italiano possa dargli una grossa mano».