Ancelotti lancia la Juve: «È simile al Bayern»

136
ancelotti
© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Ancelotti, tecnico del Bayern Monaco, parla della Juventus e anche della possibilità di vincere la Champions League: le ultime dalla Baviera

Secondo Carlo Ancelotti sono sette le squadre che possono vincere la Champions League: oltre al suo Bayern Monaco troviamo la Juventus, il Barcellona, il Real Madrid, l’Atletico, il Manchester City e il PSG. L’ex rossonero però firmerebbe per trovarsi in semifinale, pure con la Juventus anche se dell’avversario sembra curarsi poco, in Champions però servono intensità e concentrazione in dosi maggiori rispetto ai vari campionati secondo il tecnico del Bayern. La Juventus, sua ex squadra, è sempre al centro dei suoi pensieri sia perché ha in rosa Coman da riscattare sia perché ha dato ai bianconeri Benatia. Poi si sofferma su Higuain: «Volevo tenerlo a Madrid ma lui scelse Napoli. Assieme a Suarez e Lewandowki è uno dei migliori. Lewa in Italia? Difficile, ma non impossibile».

IL BAYERN COME LA JUVENTUS – Ancelotti si dice anche un grande fan di Paulo Dybala, lo considera un giocatore unico. «Lui e Neymar possono essere gli eredi di Ronaldo e Messi». Si parla anche di calciomercato e di un Marco Verratti conteso proprio tra il Bayern e la Juventus, ma Carletto glissa e afferma di non programmare ancora il futuro. Si passa a trattare il tema Milan, con gli elogi a Adriano Galliani in uscita e anche al gioco di Vincenzo Montella; poi Ancelotti a Tuttosport chiude parlando del suo presente e del suo futuro da allenatore: «Sono appena arrivato al Bayern e sogno di rimanerci a lungo. Il paragone con la Juventus ci sta, entrambe hanno vinto molto nei rispettivi campionati». 

Condividi