Belotti da simbolo del Torino a centravanti del nuovo Milan?

donnarumma belotti milan-torino
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Belotti è l’uomo del momento in Italia: la grande stagione fin qui disputata col Torino, 27 gol in 34 partite ufficiali, lo pone, di diritto, al centro del prossimo mercato

Andrea Belotti, professione centravanti, è l’epicentro emotivo del mondo Torino. Arrivati in granata per sostituire Ciro Immobile, l’ex Albinoleffe e Palermo ha stupito tutti, segnando e dando l’anima per il club piemontese. I cui tifosi, da sempre legati a calciatori capaci di lasciare anima e corpo in campo, non ci hanno messo molto a farne il loro idolo. Condizione, poi, confermata da Sinisa Mihajlovic che, spesso, in assenza di Benassi, gli ha consegnato la fascia da capitano. Ma quanto accaduto oggi a Superga, conferma quanto il Torino voglia farne il perno da cui costruire un futuro radioso, senza mai dimenticare il passato glorioso. Il Gallo, infatti, ha letto i nomi dei calciatori granata deceduti nella tragedia che colpì il Grande Torino il lontano 4 maggio 1949.

Di tutt’altro avviso, però, i tifosi del Milan, i quali hanno lanciato l’hashtag “#BelottiMilan” su Twitter, chiedendo, di fatto, l’acquisto del bomber nel corso della sessione estiva di calciomercato alla nuova presidenza cinese. Puntando forte sulla fede calcistica del diretto interessato, che non ha mai nascosto di aver fatto il tifo proprio per il Diavolo e di aver seguito molte partite in quel di San Siro. Andrea Belotti, professione centravanti: ma, stavolta, di quale squadra?

Condividi