Calciomercato Torino, per il dopo Hart c’è Sirigu, il Toro ha l’ok del giocatore

sirigu
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Torino, il sostituto di Hart sarà Sirigu. I granata hanno già il sì del portiere che tornerebbe in Italia per 1,5 milioni a stagione

Il Torino è alla ricerca di un portiere dopo l’abbandono di Hart. Le idee sono molte ma il club granata sembra aver deciso il successore dell’inglese che dovrebbe essere Sirigu. Secondo quanto riportato da Tuttosport infatti l’estremo difensore è ormai ai margini del Paris Saint Germain; l’offerta del Toro si aggira attorno a 1,5 milioni per quattro anni, non male per il portiere che ha comunque già compiuto trent’anni. Gli agenti del giocatore dovrebbero a giorni incontrare il nuovo direttore sportivo del Psg Antero Henrique per richiedere la cessione a parametro zero che così eviterebbe al club francese il pagamento di sei milioni lordi del contratto che Sirigu ha ancora per un anno e accontenterebbe anche i granata. Il ds Petrachi intanto ha già la parola del portiere, dettaglio da non sottovalutare.

Anche il Milan avrebbe provato a sondare il terreno per inserirsi nella trattativa vista la situazione complicata di Donnarumma che, nonostante l’offerta di un rinnovo da capogiro, non ha ancora detto sì. Se comunque questo trasferimento non dovesse riuscire in casa Torino sono già pronte altre soluzioni come quella di Karnezis dell’Udinese oppure di Cordaz che ha disputato un ottimo campionato con il Crotone. L’idea del club di Torino sarebbe quella di mandare in prestito Milinkovic-Savic e Lukic che però proveranno a convincere la società con le loro prestazioni con la nazionale serba all’Europeo Under21 che si terrà in Polonia. Infine un altro gioiello di proprietà del Toro sta facendo benissimo con l’Italia nel Mondiale Under20 in Corea: Andrea Zaccagno è infatti un valore aggiunto del team di Chicco Evani e su di lui è già forte l’interesse di molti club di serie B e di serie C. Il tutto si deciderà al termine del Mondiale ma con molta probabilità anche lui sarà girato in prestito per farsi le ossa e crescere per poi tornare a Torino.

Condividi