Inter, il retroscena su Joao Mario: spunta una commissione mostruosa

© foto www.imagephotoagency.it

Spunta un documento inedito sulla commissione che Amir Ali Kohansal avrebbe incassato per Joao Mario. E l’agente sarebbe molto legato a Kia, uomo di fiducia di Suning

Non è solo Gabigol ad essere finito nel mirino della critica in casa Inter. Ma le forche caudine sono toccate anche a Joao Mario, mister 45 milioni di euro che alla prima stagione in Serie A non ha certamente brillato. A saltare all’occhio è soprattutto la cifra spropositata pagata dai nerazzurri per l’ex centrocampista dello Sporting Lisbona, uno dei trascinatori del Portogallo agli scorsi europei. E il retroscena sull’influenza di Kia Joorabchian nella trattativa lo rivela calciomercato.com.

Fa rumore soprattutto la questione delle commissioni. All’Inter Joao Mario viene a costare 49 milioni di euro, perché al conto va aggiunta la commissione da 4 milioni versata al suo agente. Che non è Kia Joorabchian, il quale non è mai stato un agente, ma sarebbe Amir Ali Kohansal, cittadino inglese nato in Iran come Joorabchian nel 1980. Agisce in qualità di rappresentante della società Sport Invest UK e incassa i 4 milioni in otto rate trimestrali da 500 mila euro, con scadenze che vanno dal 30 settembre 2016 al 30 giugno 2018.

Kohansal-Kia, un legame troppo forte

A proposito della figura di Kohansal, stando a quanto riportato da Calciomercato.com (che ha citato la Company House Uk), nella sua scheda personale risultano censite quattro cariche societarie. La più antica è quella di group sales director preso la Greens of Rainham Limited, una società che faceva parte del Greens Motor Group Limited, gruppo all’interno del quale la famiglia Joorabchian avrebbe una forte influenza. Altre due cariche societarie di Kohansal, fra quelle censite sul sito di Company House, riguardano invece Babbo Group Limited e Babbo Restaurant Limited, entrambe di Kia. Anche in queste società il ruolo di Kohansal è group sales director.

Insomma, dopo il caos sulle commissioni pagate per il trasferimento di Gabigol spunta un ulteriore documento, svelato dal portale, che metterebbe in risalto i retroscena delle operazioni svolte in estate dall’Inter in sede di mercato. Sotto l’abile influenza di Kia Joorabchian, uomo molto vicino al gruppo Suning, che sembra abbia avuto un peso molto rilevante nella trattativa che ha portato Joao Mario a Milano.

Condividi