Serie A: la crisi è nei numeri, spettatori ancora in calo

© foto © Calcionews24

Nuovo lieve calo nella media di spettatori che hanno popolato gli stadi di Serie A in questa stagione. Inter e Milan le sorprese positive, Napoli e Roma quelle in negativo

La Serie A è terminata ieri con un’ultima giornata emozionante che ha visto l’addio di una leggenda come Francesco Totti, ma anche e soprattutto la salvezza del Crotone e la qualificazione diretta alla Champions League della Roma. In generale sono però ancora una volta negativi i numeri stagionali per il massimo campionato italiano. Secondo il report dell’Osservatorio del Calcio Italiano sono infatti calati gli spettatori dello 0,02%, dato preoccupante che è il secondo peggiore negli ultimi 5 anni. Nonostante una stagione non certo entusiasmante sono le milanesi le compagini che hanno avuto due dei maggiori incrementi di spettatori dopo i crolli delle passate annate: più 2,6% per l’Inter con 46 mila e 622 spettatori di media e addirittura più 6,5% per il Milan di Montella con 40 mila 326 persone allo stadio mediamente. Bene anche la Juventus con un 3,3% di incremento. Male invece il Napoli e la Roma che fanno registrare rispettivamente un saldo negativo del 5,6% e del 7,2%. Tra le piccole incrementi rilevanti per Atalanta, complice la stagione magica degli uomini di Gasperini, e Udinese con il fattore Dacia Arena che comincia a dare i suoi frutti. Interessante poi il dato relativo alla squadra che attira più tifosi in trasferta: è la Juventus di Allegri. La partita che ha fatto registare il record di presenze è stata infine il derby di Milano: Inter-Milan con ben 78 mila 328 persone sugli spalti di San Siro.

Condividi