Torino, Mihajlovic: «Dobbiamo lottare con chi vuole l’Europa»

40
mihajlovic
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole in conferenza stampa di Sinisa Mihajlovic, tecnico del Torino

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di domani contro l’Atalanta di Gasperini: «Ringrazio la società per il lavoro fatto sul mercato. Sono partiti calciatori importanti, ma ne sono arrivati altri con esperienza, qualità, oltre ad alcuni giovani promettenti. La società ha fatto del suo meglio per accontentarmi ed anche se non siamo riusciti a completare tutto, la rosa è buona. Con il lavoro possiamo sopperire alle mancanze. L’obiettivo? Lottare con le squadre che vogliono andare in Europa. Dipende tutto da noi, ma anche dalla fortuna, ovvero non avere molti infortunati, soprattutto quando ci sono match alla nostra portata. Però non dobbiamo mai cercare alibi, stiamo lavorando per tirare fuori il massimo da tutti».

MIHAJLOVIC CONTINUA – «Gli infortunati? Ljajic e Belotti non ci saranno, dobbiamo valutare Maxi Lopex e Martinez. Non voglio rischiarli. Chi giocherà dal primo minuto darà il massimo, potremmo avere qualche problema dopo nel corso del match. Cambio di modulo? Se esiste un modulo senza attaccanti, magari sì. Hart? E’ stato una grande opportunità colta al volo. E’ un giocatore che sa guidare il reparto difensivo, ha carattere ed è arrivato con la voglia giusta. L’ho visto carico e comunica molto con i compagni. Il match con l’Atalanta? Conosco molto bene le squadre di Gasperini: mettono in difficoltà chiunque. Dobbiamo chiuderci e colpire quando ne avremo la possibilità. Abbiamo bisogno di cinismo e qualità. Chi gioca in difesa? Penso che ci sarà Castan, ma anche Moretti mi da garanzie. Barreca? Deve continuare a crescere, può diventare il miglior terzino in Italia. Come sto a Torino? Sono un po’ “zingaro”, mi ambiento sempre ovunque».

 

Francesco Toscano
Francesco Toscano, o semplicemente "Tosky", del 1991, campano. Amante del calcio e di tutte le storie che lo circondano. Un solo sogno: "Kaizoku-ō ni ore wa naru!".
Condividi
Articolo precedente
keita lazioLazio: i convocati per il Chievo Verona
Prossimo articolo
Atalanta – PalermoGasperini: «Atalanta, dobbiamo ripartire»