Allegri guarda già al mercato estivo: i cinque nomi per migliorare la Juve

Allegri guarda già al mercato estivo: i cinque nomi per migliorare la Juve
© foto www.imagephotoagency.it

Allegri attende già con ansia il mercato estivo, nel quale la Juve dovrà puntellare la rosa con innesti di qualità elevata. Cinque i nomi più caldi, ma tutte le piste saranno molto complicate da percorrere

Il mercato di gennaio, storicamente, non ha mai regalato grandissime soddisfazioni alla Juve. Soprattutto nella storia recente, visto che la dirigenza ha sempre avuto la volontà di sfruttare il primo mese dell’anno per piazzare i colpi della stagione successiva. Una mossa che ha pagato e anche quest’anno l’indirizzo sembra essere questo: a gennaio nessun colpo ma solo qualche eventuale opportunità low cost, con i campioni che arriveranno solo a partire da giugno 2018. E anche Allegri, in un contesto che ragiona soprattutto e sempre in ottica futura, sta dando i primi pareri alla società, che si sta già mettendo al lavoro per raggiungere gli obiettivi del domani.

Il sogno è a centrocampo, zona nella quale alla Juve servono uno o più elementi di grandissimo spessore. In questo senso il primo nome sul taccuino di Marotta e Paratici è il laziale Sergej Milinkovic-Savic, che a suon di prestazioni scintillanti sta rubando la scena anche in campo internazionale. I rapporti con la Lazio, dopo la lunga vicenda Keita, non sono idilliaci, ma i bianconeri hanno intenzione di mettere le mani sul serbo. Che però ha un costo destinato a lievitare fino almeno a 70 milioni, cifra che Lotito esige per uno dei prospetti più interessanti d’Europa. E ad Allegri Milinkovic-Savic piace e non poco, perché rappresenta il profilo ideale per un centrocampo che abbina quantità e qualità.

Vittoria troppo importante, grazie a tutti tifosi che sono venuti stasera! ??⚪️??

A post shared by Sergej Milinkovic Savic (@sergej___21) on

Da Emre Can a Thuram Jr: tutti gli obiettivi della Juve

Poi c’è Emre Can, il tedesco del Liverpool che va in scadenza a giugno del 2018. Sul giocatore c’è la corte dei più grandi club europei, ma la Juve ha già trovato l’accordo da tempo. Se dovesse arrivare il pupillo di Klopp difficilmente Marotta e Paratici si fionderebbero su Leon Goretzka dello Schalke, altro gioiello teutonico che si può liberare a parametro zero. Il ragazzo, classe ’95, era già stato sondato in estate, ma alla fine la Juve ha preferito lasciarlo in Germania per farlo crescere ancora. Per la difesa il pallino di Allegri è invece Ghoulam, che non ha ancora rinnovato con il Napoli: lo scippo agli azzurri è molto più di un’idea, soprattutto nel caso in cui Alex Sandro dovesse valutare la possibilità di lasciare Torino a fine stagione.

Per quanto riguarda il mercato dei giovani la società bianconera sarebbe interessata all’acquisto di Khephren Thuram, figlio 16enne di Lilian Thuram, attualmente nelle giovanili del Monaco con cui ha debuttato anche in Youth League. La Juve lo segue e ha iniziato a prendere informazioni. Ma per un talento così precoce serve tempo, prima di capire se il gioco valga veramente la candela. Anche perché quella monegasca è una bottega carissima.