Bakayoko a Gattuso: «Non mi piacquero le sue parole dopo il mio esordio»

Bakayoko a Gattuso: «Non mi piacquero le sue parole dopo il mio esordio»
© foto www.imagephotoagency.it

Tiemoué Bakayoko, centrocampista del Milan, ha parlato della sua esperienza in rossonero. Ecco le sue parole

Parole importanti dalla Francia a firma Tiemoué Bakayoko. Il centrocampista, diventato un punto fermo del Milan, ha parlato a Bro Stories, raccontando la sua nuova avventura in Italia: «Ho lasciato il Chelsea perché non sentivo più fiducia. Sono stato un solo anno ma non è andato come volevo. È stata una decisione semplice e difficile allo stesso tempo da prendere perché il Chelsea è il Chelsea e credo di non aver fatto vedere le mie potenzialità. Poi è arrivato il Milan, un club che non è difficile da rifiutare. È stato tutto veloce, ho iniziato e non ero felice ma non ero neanche triste per non giocare e non essere schierato dal mister».

Prosegue Bakayoko lanciando una frecciata a Gattuso: «Sono arrivato al Milan e ho incontrato Maldini, una leggenda. Vedere tutti questi trofei ti fanno capire cos’è il Milan. Questo non è un club qualsiasi. All’inizio non giocavo. Non mi sono piaciute le parole di Gattuso dopo il mio esordio. Non voglio ripeterlo ma sono state parole dure, soprattutto dopo aver giocato solamente venti minuti nella mia prima partita ed è una cosa che ho detto anche a lui. E’ un combattente, ora abbiamo un ottimo rapporto, parliamo di tutto. A Milano mi trovo bene. La Serie A è un ottimo campionato che sta tornando ai suoi livelli. C’è molta tattica ma sto imparando tanto».