La Juve non si ferma: emesso bond da 100 a 200 milioni per rifinanziare il debito

La Juve non si ferma: emesso bond da 100 a 200 milioni per rifinanziare il debito
© foto www.imagephotoagency.it

Ufficiale l’emissione da parte della Juventus di un bond compreso tra i 100 ed i 200 milioni di euro allo scopo di rifinanziare il debito della società in vista del prossimo bilancio

La Juventus non si ferma e decide di rinforzare il proprio stato patrimoniale: i bianconeri, con un comunicato emesso appena pochi minuti fa, hanno infatti annunciato l’emissione di un bond per una cifra compresa tra i 100 ed i 200 milioni di euro per rifinanziare le casse del club (nonostante gli utili dell’ultima stagione, il bilancio di questa dovrebbe chiudere in passivo per via del cospicuo investimento che ha portato Cristiano Ronaldo a Torino). Tradotto in altri termini, la Juve è pronta a rilanciarsi prepotentemente in vista del prossimo mercato con una nuova iniezione di denaro.

«Juventus Football Club S.p.A. comunica che il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la possibilità di emettere in una o più tranche, entro il 30 giugno 2019, un prestito obbligazionario non convertibile per un importo nominale complessivo compreso tra € 100 milioni e € 200 milioni, con collocamento riservato a investitori qualificati – si legge nel comunicato juventino – . La decisione ha lo scopo di dotare la società di risorse finanziarie per la propria attività ottimizzando la struttura e la scadenza del debito».