Il Toro guarda in Francia: dopo Djidji e Meité, il sogno si chiama Koundé

Il Toro guarda in Francia: dopo Djidji e Meité, il sogno si chiama Koundé
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Toro, il club granata guarda ancora in Francia: dopo Djidji e Meité, il sogno si chiama Koundé

Il Toro guarda avanti. E, dunque, guarda dietro. Inteso come reparto difensivo. Un pacchetto arretrato, quello a disposizione di Walter Mazzarri, che in estate perderà il veterano Emiliano Moretti. E, con ogni probabilità, anche l’oggetti misterioso Gleison Bremer. Per questo motivo i primi sondaggi del club granata – in vista del mercato estivo – si stanno concentrando soprattutto su quella zona del campo.

Il pacchetto di centrali, in realtà, conta – oltre agli elementi in rosa – anche Lyanco e Bonifazi, attualmente in prestito a Bologna e Spal rispettivamente. Ma il Toro vuole rinforzarsi con – almeno – una soluzione in più. Così, dopo aver raccolto le prime informazioni sul parametro zero Kastriot Dermaku dal Cosenza, gli uomini di mercato granata sono ora sulle tracce di Jules Koundé.

In forza al Bordeaux, 20 anni appena, il difensore centrale è però oggetto del desiderio di tanti club da tutta Europa. In stagione ha raccolto finora 29 presenze su 29 in Ligue 1 – dove il Toro per altro ha di recente già pescato bene con Djidji e Meité – mostrando spiccate doti fisiche e atletiche, che gli permettono di essere dominante nel gioco aereo. Uno dei principali particolari ad aver ingolosito, tra gli altri, anche il Torino.