Chievo-Milan, Di Carlo accende il match: «Puntiamo all’impresa. Stepinski è da Milan»

Chievo-Milan, Di Carlo accende il match: «Puntiamo all’impresa. Stepinski è da Milan»
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico del Chievo Domenico Di Carlo ha presentato la sfida di campionato contro il Milan, prossimo impegno casalingo dei veronesi

È un Domenico Di Carlo molto euforico quello presentatosi alla conferenza stampa della vigilia di Chievo-Milan. Queste le sue parole: «Dobbiamo avere la fame, il coraggio e la follia per trascinare i nostri tifosi e credere nella nostra impresa. Dimostriamo di non avere paura di nessuno. Faccio complimenti a Gattuso che è riuscito a trasformare un gruppo in una squadra. È successo anche a noi, ma la differenza è che, per il lavoro che facciamo settimanalmente, non siamo mai ripagati la domenica con il risultato. Le prestazioni che comunque ci sono e questo ci infonde sicurezza. Domani abbiamo l’occasione di dimostrare personalità e puntare all’impresa».

E, sulla presunta sterilità offensiva dei suoi, Di Carlo ha replicato così: «Non è così. Creiamo sei-sette palle gol, ma bisogna mettersi in testa che ne vanno create di più. Nelle ultime tre partite abbiamo costruito molto e segnato poco. Ho detto agli attaccanti di giocare con la testa libera e avere l’istinto per attaccante dalla trequarti in su. Io sono convinto che Stepinski abbia tutte le caratteristiche per arrivare in una squadra come il Milan. Lavora forte in settimana, ha carattere, personalità ed è molto determinato. Il trasferimento di Piatek dal Genoa al Milan deve essere uno stimolo anche per i nostri attaccanti, per renderli consapevoli di poter arrivare a quei livelli. E Mariusz per caratteristiche lo può fare: quindi spero che domani lui faccia due gol e Piatek zero».