Inter, problema conti per Conte: l’esonero di Spalletti si allontana

Inter, problema conti per Conte: l’esonero di Spalletti si allontana
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte o Luciano Spalletti sulla panchina dell’Inter? Si va verso la conferma del tecnico di Certaldo

Antonio Conte, allenatore ex Juve e Chelsea, sta per tornare in pista. Il tecnico è pronto e a giugno avrà una nuova squadra, come ha svelato a EPCC su Sky. Secondo La Gazzetta dello Sport però si allontanano le possibilità di rivedere l’allenatore salentino in Italia. L’Inter si guarda intorno, in caso di divorzio da Luciano Spalletti ma l’esonero del tecnico di Certaldo sembra allontanarsi giorno dopo giorno. La scelta sarebbe limitata a un profilo italiano e vincente e tutte le strade sembrano portare ad Antonio Conte o a Massimiliano Allegri qualora dovesse dare l’addio alla Juventus.

Maurizio Sarri, il cui nome è circolato in queste settimane come altra opzione possibile, non dà le stesse sicurezze. Escluso dalla corsa dunque anche Josè Mourinho. Insomma, non si cambierà tanto per cambiare, ma solo se il profilo dell’eventuale sostituto sarà importante. Restano anche dei conti economici da considerare. Assumere Conte è oneroso (chiede un triennale da 11,6 milioni di euro a stagione) e comporterebbe il pagamento di Spalletti per i due prossimi anni di contratto (a 5 milioni). Un’operazione questa che avrebbe un costo di 20 milioni lordi sul bilancio, un eventuale problema in più in chiave Fair Play Finanziario.