Chelsea: Conte vuole liberarsi? Per la buonuscita si deciderà in tribunale

Chelsea: Conte vuole liberarsi? Per la buonuscita si deciderà in tribunale
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte, dato in dirittura di ritorno alla Juventus, atteso in tribunale dal Chelsea: il club inglese, con cui è ancora sotto contratto, chiede di risolvere la questione buonuscita

Antonio Conte sarebbe pronto a tornare in pista più agguerrito che mai: dopo le voci che lo vedrebbero (specie dopo il ritorno ieri di Zinedine Zidane al Real Madrid) come molto vicino alla Juventus, nelle ultime ore il tecnico leccese sarebbe stato chiamato a svincolarsi dall’esoso contratto che attualmente lo lega ancora Chelsea. Da mesi il contenzioso tra il club inglese e Conte va avanti senza sosta: il Chelsea prova a trattare una buonuscita, mentre il tecnico chiederebbe di percepire l’intero ingaggio dovuto da qui a fine stagione (10 milioni di euro netti a stagione circa). La situazione, riporta il Times, potrebbe adesso essere trascinata direttamente in tribunale: è attesa infatti un’udienza presso l’Alta Corte di Londra per comprendere in che modo può avvenire la risoluzione del contratto.

Più che sulla possibilità di liberare subito Conte (che comunque sarebbe libero da ogni vincolo a fine stagione), si discuterà ancora sulle cifre: Roman Abramovich, dopo aver pagato la bellezza di 82 milioni di euro soltanto di buonuscite di allenatori da quando è il padrone del Chelsea dal 2003, non avrebbe intenzione alcuna di pagare un indennizzo completo all’ex allenatore juventino, specie in considerazione dell’eventualità di un altro esonero, quello a fine stagione di Maurizio Sarri (già traballante dopo una stagione sin qui un po’ deludente).