Dybala: «Da Allegri ho imparato tanto, dobbiamo stare attenti alle batoste»

Dybala: «Da Allegri ho imparato tanto, dobbiamo stare attenti alle batoste»
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus: intervista concessa alla UEFA da Paulo Dybala, che con parole al miele sigilla la pace con Massimiliano Allegri. Un cenno anche a Cristiano Ronaldo e alla Champions

Paulo Dybala firma la tregua armata con Massimiliano Allegri dopo le tensioni degli ultimi mesi: l’argentino, messo un po’ da parte dal tecnico bianconero, nelle ultime settimane sembrerebbe aver ritrovato un minimo di costanza anche al fianco di Cristiano Ronaldo in campo. Domani contro l’Atletico Madrid il suo impiego dal primo minuto è tutt’altro che scontato, ma l’argentino sembra aver compreso: «Da Allegri io ho imparato molto, soprattutto su come lavorare, su come essere un professionista modello e su come essere sempre concentrato in allenamento. Ho giocato in diversi ruoli, ma il mister mi ha sempre dato massima libertà di muovermi ovunque», ha sottolineato La Joya nel corso di una intervista alla UEFA.

Ottimo anche il rapporto con CR7, che Dybala paragona a Leo Messi, suo compagno di nazionale: «Ho avuto la possibilità di giocare con Leo ed ora con Cristiano, che è un ragazzo normale e tranquillo come gli altri. Anche se in carriera ha vinto tanto, con noi compagni è sempre gentile. Per questo lo paragono a Messi: con persone come loro impari sempre qualcosa, sia in campo che fuori». Inevitabile, in vista della sfida all’Atletico, un cenno alla Champions League: «Siamo in corsa, ma dobbiamo dimostrarlo in campo. Tornare in finale? Non sarà facile, ma noi vogliamo riuscirci a tutti i costi. Certo, questo potrebbe anche essere un problema: le cose vanno affrontate lentamente, soprattutto quando hai così tanta voglia di dimostrare. Non dobbiamo dimenticare che la batosta fa ancora più male quando è inaspettata».