Genoa-Atalanta 1-0, la Lega assegna l’autogol a Toloi: le motivazioni ufficiali

Genoa-Atalanta 1-0: la Lega assegna l’autogol a Toloi!
© foto www.imagephotoagency.it

In pieno recupero arriva il vantaggio del Genoa con il solito Piatek, ma la deviazione di Toloi è evidente. Potrebbe starci l’autorete

Allo scadere del primo tempo, dopo che l’Atalanta ha sfiorato il vantaggio con il penalty sbagliato da Ilicic, è arrivato il gol che regala il temporaneo vantaggio al Genoa. Piatek svetta di testa su calcio d’angolo, ma la deviazione di Toloi in porta è evidente e potrebbe essere piuttosto assegnata l’autorete. Dopo qualche minuto, infatti, la Lega toglie il gol al bomber polacco e assegna ufficialmente l’autorete all’atalantino.

La Lega ha motivato così la mancata assegnazione del gol a Piatek: «La dinamica dell’azione non lascia alcun dubbio sull’autorete da assegnare a Toloi. Il difensore dell’Atalanta, infatti, vede arrivare il pallone colpito di testa da Piatek e indirizzato in porta, e con la gamba destra lo colpisce con l’intenzione di deviarne la traiettoria diretta a rete. La sua azione spedisce involontariamente il pallone in porta, ma è chiara la sua intenzione di intervenire per rinviare per cui, sulla base del Criterio 1A delle Linee Guida per l’assegnazione dei gol dubbi, viene a lui attribuita l’autorete. Ci sono tanti esempi cui rifarsi per azioni simili, il più famoso a livello europeo è certamente il gol non attribuito a Sergio Ramos dalla Uefa in Napoli – Real Madrid (colpo di testa diretto in porta del difensore spagnolo e intervento per respingere non riuscito di Mertens, al quale fu attribuita l’autorete), nel nostro campionato un caso simile è accaduto recentemente in Inter-Fiorentina con Skriniar-Chiesa, o ancora, senza andare troppo lontano, nello scorso campionato con Silvestre-Adnan o Danilo-Verdi».