Genoa, Prandelli: «Voglio lo stadio carico. Astori bloccò il traffico per me»

Genoa, Prandelli: «Voglio lo stadio carico. Astori bloccò il traffico per me»
© foto www.imagephotoagency.it

Genoa, le parole in conferenza di Cesare Prandelli in vista della gara col Frosinone: il tecnico rossoblu si sofferma anche a ricordare Davide Astori a un anno dalla sua morte

Cesare Prandelli chiama a raccolta tutti i tifosi del Genoa in vista della sfida di oggi contro il Frosinone. Il tecnico rossoblu ieri in conferenza stampa ha parlato di moltissimi degli argomenti relativi alla gara di oggi contro i ciociari: un impegno sulla carta semplice per il Grifone, che non perde da oltre un mese in campionato, ma in verità ricco di ovvie insidie. «Il Frosinone ci farà soffrire, dovremo fare la massima attenzione – le parole di Prandelli – . Avremo bisogno di uno stadio caricato a mille: per noi sarà uno scontro diretto salvezza e saranno fondamentali i tre punti. Stiamo raggiungendo una buona compattezza difensiva, ho un po’ di preoccupazione e un po’ di sana paura, ma sono ottimista».

Ancora nessuna conferma sul completo recupero in campo di Stefano Sturaro, di ritorno da un infortunio, a cui Prandelli chiede di non mettere pressioni, mentre dovrebbe esserci spazio per Antonio Sanabria, che settimana scorsa aveva avuto un piccolo problemi fisico. Infone il tecnico genoano ha voluto ricordare Davide Astori a un anno dalla sua morte (su tutti i campi della Serie A gli verrà tributato un omaggio) con un aneddoto: «A Firenze frequentavamo lo stesso ristorante e capitava spesso di incontrarci: una sera, dopo un lungo periodo trascorso senza vederci, ero in macchina e vidi l’auto davanti a me fermarsi in mezzo alla strada bloccando il traffico. Inizialmente ero stupido, poi riconobbi Davide che, in qualche modo, mi aveva visto ed era voluto scende dalla sua auto per venire ad abbracciarmi».