Giampaolo spiega: «Big? Oggi vado oltre. Napoli-Juve, ecco la differenza»

Giampaolo spiega: «Big? Oggi vado oltre. Napoli-Juve, ecco la differenza»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Marco Giampaolo nell’intervista rilasciata dal tecnico della Sampdoria a pochi giorni dalla sfida di A con il Napoli

Merita una chance con una big il tecnico Marco Giampaolo dopo gli ennesimi buoni risultati raggiunti con la Sampdoria? Di questo e molto altro ne ha parlato il tecnico doriano ai microfoni della Gazzetta dello Sport: «Non è che non mi interessa più, è che oggi vado oltre: veicolo tut­te le mie energie sul presente, il quotidiano. Senza voli di fanta­sia. Cosa avrei fatto se fossi arrivato a Napoli dopo Sarri? Il Napoli di Sarri era un continuo dipingere opere d’arte, ma Ancelotti era il miglior pittore che il Napoli potesse prendere» afferma il tecnico della Sampdoria spesso accostato alle big del nostro campionato di Serie A. 

La Sampdoria affronterà nel fine settimana il Napoli dopo il successo maturato nel girone d’andata: «Squadra con una qualità offensiva straripante, ti costringe sempre a difendere con tanti uomini. Ma se pensi solo a difenderti, quelli ti consumano di palleggio; se trovi la forza di proporre e riproporti, come minimo alleggerisci la pressione». Sulla differenza tra Napoli e Juventus, Giampaolo spiega: «La distanza non è in campo, ma fuori: oggi il calcio è rasse­gnato di fronte al dominio ‘strutturale’ della Juve e il pro­blema è che con il passare degli anni la forbice può ancora au­mentare. L’unica speranza è un loro calo motivazionale e un’improvvisa, contemporanea competitività di una rivale».